x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Absolute 50 Fly, leggi la prova

11 agosto 2017
di Alberto Mariotti
  • Salva
  • Condividi
  • 1/13
    Campione di spazio e comfort, il 15 metri italiano si distingue per lo stile e la qualità di costruzione. Offre tre cabine e due bagni ed è spinto da una coppia di motori Volvo Penta D6-Ips600

    Con il settore dei 50’ in forte rilancio, il cantiere italiano Absolute cavalca l’onda proponendo un 15 metri tutto stile e spazio, capace di competere bene contro i suoi concorrenti, soprattutto quelli inglesi. La barca ha un prezzo base di 680.000 euro + Iva con due motori Volvo Penta Ips600 da 435 cv ciascuno, unica soluzione possibile. Il 50 Fly non sostituisce il 52 Fly, proposto ora anche con gli Ips 700 invece dei 600 (al prezzo di 740.000 euro + Iva). Proviamo il 50 a Varazze in una giornata di mare calmo, a tutto gas, la velocità massima tocca i 28,3 nodi. Ci sembra un po’ poco, visto che a bordo siamo in quattro e la barca è scarica da attrezzature e bagagli tipici di un assetto crociera. Perché non prevedere l’installazione di una versione dotata di motori più potenti? Lo abbiamo chiesto direttamente a Patrizia Gobbi di Absolute, che ci ha detto «per noi l’obiettivo principale sono la stabilità e il comfort di navigazione, con una planata dolce e consumi controllati per un’autonomia maggiore. Non cerchiamo i tre nodi in più, quando abbiamo una velocità massima intorno ai 30 nodi e una di crociera sui 25/26 nodi possiamo essere più che soddisfatti del risultato ottenuto». Nulla da eccepire quanto a bontà della carena, veloce e precisa nei cambi di direzione e studiata appositamente per le trasmissioni Ips, montate su tutti gli yacht Absolute, dalla linea Flybridge a quelle Navetta, Sport Yacht e Sport Line. La velocità minima di planata è a circa 13 nodi a 2.500 giri/minuto.

    INTERNI

    Ci sono elementi che determinano il gradimento di uno yacht più di altri, tra questi volumi e comfort occupano i primi posti. Sono proprio questi due gli elementi che esaltano il 50 Fly, permettendo così all’armatore di sorvolare con leggerezza su qualche pecca sparsa qua e là, tipo la mancanza di corrimano o punti di tenuta in salone, la qualità di qualche finitura in vetroresina di gavoni e sportelli esterni e la sola scelta dei motori Volvo Ips 600. Il layout prevede tre cabine e due bagni con armatoriale a centro barca, Vip a prua e ospiti con due letti gemelli. C’è anche spazio per il marinaio a poppa. Una disposizione classica e realizzata con grande cura e stile, due fattori abituali per Absolute. Ci piace molto la cucina ad angolo, ricavata a poppa del salone e in comunicazione con il pozzetto, una scelta che enfatizza la comunione tra i vari ambienti, sottolineata anche dalla mancanza del tipico gradino tra interni ed esterni. Interessante anche la possibilità di avere la porta laterale, per uscire sui passavanti direttamente dalla postazione di guida, una soluzione non scontata su yacht di questa taglia e tipologia.

    I DATI
    Lunghezza f.t. m 15,20
    Lunghezza scafo m 13,68
    Larghezza m 4,43
    Pescaggio n.d.
    Dislocamento t 22,5
    Serbatoio acqua lt 450
    Serbatoio carburante lt 1.600
    Motori 2 x Volvo Penta D6-IPS600
    Omolog. CE categoria B/14
    Progetto Absolute Research and Development Lab – Centro studi aziendale.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta