x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

ARC, nove barche italiane al via. Vela e Motore sarà alla partenza!

23 ottobre 2015
  • Salva
  • Condividi
  • 1/18
    Partecipare all'Arc (Atlantic Rally for Cruisers) è uno dei modi migliori per traversare l'Atlantico. Una regata per non professionisti di 2.700 miglia con rotta da Las Palmas (Gran Canaria) a Saint-Lucia, nel Mar dei Caraibi

    Arc, nove barche italiane al via. vela e motore sarà alla partenza!

    Traversare l’Atlantico è il sogno di molti velisti, ma solo in pochi riescono a coronarlo. Difficoltà tecniche, budget e non avere una barca per farlo sono i principali motivi che impediscono ai più di prendere il largo. Uno dei modi migliori per aggirare queste difficoltà è iscriversi alla regata Atlantic Rally for Cruisers, meglio conosciuta semplicemente come Arc. Una traversata atlantica di 2.700 miglia per barche e multiscafi da crociera con rotta da Las Palmas (Gran Canaria) a Saint-Lucia, nel Mar dei Caraibi.

     

    Ogni novembre dal 1986 migliaia di velisti non professionisti coronano il loro sogno sicuri di farlo tramite un'organizzazione che li segue miglio dopo miglio. Il bello è che non serve avere la barca: è infatti possibile iscriversi e far parte dell’equipaggio di una delle tante barche iscritte (per le quote di iscrizione rivolgersi all’organizzazione della regata).

     

    Al momento sono oltre 260 le imbarcazioni iscritte, di queste nove sono italiane: Amaltea, Bavaria 41 di Jean Carlo Duccini; Duffy, Felci 10.26 di Enrico Calvi; Durlindana 3, Carroll Marine 60 di Giancarlo Gianni; Kleronia, Judel & Vrolijk di Fabio Sebastiani & Fabio Rosciglione;  My Dream, Bavaria 38 di Claudio Regini; Obelix, Baltic 38 DP di Jessica Shepherd; Weddel, Grand Mistral di Gennady Dyachenko;  Why Not, Swan 56 di Fabio Scalzi; Y2K, Bénéteau Océanis 50 di Massimiliano Terragni.

     

    Vela e Motore sarà alla partenza della regata e rimarrà a Las Palmas dal 18 al 22 novembre per aggiornarvi in tempo reale con news e interviste ai protagonisti.  

            

    Qualche curiosità sulla regata:

     

    - Le dimensioni minime di una barca per partecipare sono 8,23 metri con almeno due persone di equipaggio.

     

    - Per completare il percorso dell’Arc, un 12 metri impiega in media tra i 18 e i 21 giorni. Dipende molto dalle condizioni meteo e lo stile di navigazione. Per l’Arc+ le barche impiegano circa 5/7 giorni fino a Capo Verde e altri 12/16 per arrivare a Saint Lucia.

     

    - Il record dell’Arc è di 8 giorni, 14 ore, 39 minuti e 51 secondi e appartiene all’imbarcazione Leopard by Finland, il Farr 100 di Mike Slade, che lo ha stabilito nel 2014.

     

    - Le barche iscritte in classe Cruising Division possono usare il motore, devono però dichiarare le ore di utilizzo per il ricalcolo del risultato. Le barche iscritte nella Racing Division non possono usarlo.

     

    - I bambini sono sempre i benvenuti: famiglie con bambini di tutte le età hanno partecipato all’Arc e ogni edizione ne partono tra i 20 e 30. Ci sono attività speciali per loro a Las Palmas, tra cui un club per bambini di una settimana e uno per i bambini dai 6 ai 16 anni.

     

    - Per trovare l'equipaggio il modo migliore è registrarsi gratuitamente sul sito Ocean Crew Link e rispondere a inserzioni. La pagina di ARC di Facebook è un altro buon modo per collegarsi a chi è in cerca di membri di equipaggio.

     

    - Le famiglie possono restare in costante collegamento con le barche, tutte dotate di un tracker satellitare Yellowbrick, che visualizzerà le loro posizioni sulla pagina Fleet Viewer. Tutte le barche possono bloggare gratuitamente sul sito del Rally.

     

    http://www.worldcruising.com

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta