x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Azimut 60 Fly, rivoluzione stilistica

5 ottobre 2017
di Alberto Mariotti
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8
    Interior design di Achille Salvagni, prua verticale e vetrate a tutta altezza per il nuovo 18,25 metri di Azimut che durante il salone di Genova di è aggiudicato il nostro premio Barca dell’Anno nella categoria Motore

    Interior design di Achille Salvagni, prua verticale e vetrate a tutta altezza per il nuovo 18,25 metri di Azimut Yachts, che durante il salone di Genova di è aggiudicato il nostro premio Barca dell’Anno nella categoria motore. Costruito con infusione di resina vinilestere, è spinto da motori Man da 800 cv o Volvo D13 da 900 cv. Con questi ultimi, nella nostra prova il 60 ha toccato i 30,2 nodi di velocità massima e i 25 in crociera con un consumo di 272 lt/ora. La mano di Salvagni si vede subito e si apprezza anche nelle geometrie curve dei mobili, per realizzare le quali sono stati usati quaranta stampi diversi. Anche le luci sono state realizzate su disegno dell’architetto.

    Il premio si aggiunge ai molteplici riconoscimenti dati a tutti i nuovi modelli del Gruppo Azimut Benetti. Gli ultimi in ordine di tempo sono quelli ricevuti al Salone di Cannes, nell’ambito dei “World Yacht Trophies 2017”, in cui sono stati protagonisti tutti i nuovi modelli Azimut: 60, S7, Grande 27 Metri e Grande 35 Metri, oltre al Benetti custom M/Y Seasense.

    La motivazione del premio Barca dell'Anno

    Azimut 60 Fly, rivoluzione stilistica

    L'evoluzione della specie è un fatto naturale. Ecco come nascono i piccoli grandi yacht che portano gli armatori a comprare barche più grandi! L'Azimut 60 è l'evoluzione della barca a motore con fly, prua verticale, finestrature a tutta altezza e numerose aree relax combinate con armonia dal designer Stefano Righini.

    La superba attenzione dei dettagli, le curve sinuose, i mobili sospesi, le luci disegnate custom per questa unità da Achille Salvagni creano uno stile da megayacht che l'esperta ingegneria del cantiere ha saputo realizzare con enorme qualità ed attenzione al dettaglio. Le geometrie concentriche sono enfatizzate dall'accostamento dei materiali: rovere spazzolato color sabbia scuro, tai a poro chiuso color perla, mogano a 100 gloss e fasce di ottone risaltato dai giochi di luce. Non mancano poi i dettagli tecnici, tra cui la timoneria elettronica con il controllo della sensibilità personalizzabile. Non ci si stanca mai di guardarla.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta