x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Bella vittoria nel 470 con la coppia Zandonà Zucchetti!

3 agosto 2012
Bella vittoria nel 470 con la coppia Zandonà Zucchetti!
Grande giornata per l’Italia: Gabrio Zandonà e Pietro Zucchetti hanno portato a casa la prima vittoria di questa olimpiade. La vittoria ai Giochi nel 470 maschile mancava dal lontano 1976, quando Roberto Vencato e Roberto Sponza vinsero una prova alle Olimpiadi di Montreal

Bella vittoria nel 470 con la coppia zandonà zucchetti!

Grande giornata per l’Italia oggi qui a Weymouth: Gabrio Zandonà e Pietro Zucchetti hanno portato a casa infatti la prima vittoria di questa olimpiade. La vittoria ai Giochi nel 470 maschile mancava dal lontano 1976, quando Roberto Vencato e Roberto Sponza vinsero una prova alle Olimpiadi di Montreal, sul Lago Ontario a Kingstone. Ma non è tutto. Giuseppe Angilella e Pietro Sibello sono arrivati terzi alla decima regata mentre Filippo Baldassari ha chiuso la sua esperienza olimpica con il miglior risultato: tredicesimo. E c’è stato il convincente debutto di Giulia Conti e Giovanna Micol nei 470.

Finn e Star hanno infatti concluso la prima parte con le dieci regate di selezione per la Medal Race. Diverse le indicazioni che emergono dalle due classi. Nella Star il podio è già deciso, bisogna solo assegnare le tre medaglie. Primi Percy/Simpson, secondi Scheidt/Prada e terzi Loof/Salminem. Non casuale, come ha detto Scheidt in conferenza stampa, che i primi tre siano gli stessi che sono andati a medaglia a Pechino nel 2008. Per il brasiliano la spiegazione è che in un campo di regata così duro e ventoso come quello inglese vengono fuori gli equipaggi più forti, allenati e preparati.

Nei Finn, oggi Ben Ainslie ha accorciato le distanze sul danese Christensen, leader della classifica, riducendo il distacco a due soli punti. Per vincere il suo quarto oro all’inglese basta arrivare davanti di una barca, ma il distacco di soli 14 punti dal terzo, l’olandese Postma, non gli permetterà però di “fare” la regata solo sul danese, stile match race come accadde nelle titaniche battaglie in Laser contro il brasiliano, ora starista, Robert Scheidt (Savannah nel 1996 e Sydney nel 2000).

Altre ottime indicazioni arrivane dalle nostre ragazze del 470. Oggi sono arrivate ottave e undicesimo, hanno espresso buone velocità, peccato solo che in entrambe le regate hanno perso diverse posizioni. Una questione da approfondire, e risolvere possibilmente. Purtroppo Giulia Conti non è molto in forma, ha un forte raffreddore che preoccupa molto sia lei sia lo staff tecnico. Speriamo bene. Con due sole regate svolte, c’è ancora poco da dire, domani ne sapremo di più.

Al contrario Gabrio Zandonà e Pietro Zucchetti hanno mostrato un’ottima velocità e un grande stato di forma. La prima vittoria è stata spettacolare, con un vantaggio di soli tre secondi sui velocissimi australiani Belcher/Page. I due italiani sono al nono posto con una regata da scartare, quindi le aspettative sono alte.

Domani, sabato quattro agosto, altra giornata importante: torna infatti in acqua Ale Sensini per quello che sembra, dopo aver parlato con il suo tecnico Paolo Ghione, davvero un’altra pagina della sua Olimpiade. I problemi di velocità alla tavola sembrano essere risolti e Ale è pronta e consapevole che non tutto è perduto, che l’imprevisto è sempre possibile. Basta essere lì e cogliere se dovesse capitare l’occasione. Non potremmo essere più d’accordo. Avanti tutta Ale!!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta