x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Cambiare porto, serve la disdetta scritta?

19 maggio 2017
Cambiare porto, serve la disdetta scritta?
Botta e risposta tra un armatore e un marina su costo del posto barca e modalità di rescissione del contratto. Cosa ne pensate? A voi è mai successo?

Riceviamo in redazione e pubblichiamo integralmente la lettera di un nostro lettore che si è lamentato della richiesta di una disdetta scritta, oltre che verbale, per la rescissione del contratto di affitto del posto barca da parte del Marina di Loano in Liguria. Di seguito la replica del direttore del marina in questione che ci ha prontamente risposto.

Nel 2015 portai la mia barca a vela nella Marina di Loano allettato da una promozione, “gruppo di acquisto” che proponeva condizioni economiche favorevoli rispetto alle normali tariffe vigenti, condizioni praticate appunto dalla Marina al fine di attrarre nuove utenze, data la scarsità di presenze, per la somma di € 6.100 annui.
Allo scadere del contratto, nell’agosto 2016, la Marina mi comunicava verbalmente che il patto precedentemente sottoscritto non era più riproponibile per l’annualità successiva, in quanto la tariffa agevolata non era più applicabile e che pertanto avrebbero adottato il normale listino - peraltro assolutamente non in linea con gli altri porti liguri, ben più economici. Allorché comunicai al responsabile sig. Carlo Calatrice che, se l'adeguamento tariffario da loro proposto fosse stato al pari con i prezzi applicati dalle altre marine liguri , mi sarei reso disponibile, altrimenti sarei salpato alla ricerca di un altro porto. Alla fine io e altri utenti dello stesso gruppo trasferimmo le barche in altri porti, con l’unica mancanza di non aver dato disdetta scritta.
Sono armatore da più di vent’anni e in questo tempo ho frequentato quasi tutti i marina della Liguria e mai prima di trasferirmi ho dovuto dare disdetta a mezzo raccomandata.
Tutto ciò premesso, a ottobre del 2016 mi vedo recapitare con grande stupore una fattura per l’annualità seguente (2017), peraltro a tariffa piena e non scontata così come da contratto da me sottoscritto. Quindi chiamai immediatamente il responsabile commerciale chiedendogli delucidazioni e lui mi rispose che la loro politica di grande gruppo con ufficio legale interno non prevedeva una disdetta verbale ma, se avessi riportato la barca presso la loro Marina e sottoscritto un nuovo contratto pluriennale, avrebbero rivisto le condizioni contrattuali.
Con mio grande stupore e incredulità risposi che a 73 anni non era mia abitudine cedere ai ricatti, in quanto di ciò si trattava.
Concludo la mia vicenda portandovi a conoscenza del fatto che nel maggio 2017 ho ricevuto un decreto ingiuntivo per la somma di € 13.176,00 e per il quale ho dato disposizioni al mio legale di fare opposizione. Ora mi chiedo quale sia la politica commerciale che intende perseguire la proprietà di questo Marina se i comportamenti nei confronti delle utenze sono questi. Lascio ai vostri affezionati lettori ogni commento e giudizio sulla vicenda.
Francesco Anello, Torino

La risposta del Marina di Loano:

Gentile Direttore,
naturalmente sono molto spiacente della situazione venutasi a creare con il sig. Anello che, come ha giustamente scritto, ha beneficiato di uno sconto grazie alla promozione "Porta un amico".
L'anno dopo, non avendo portato nessun amico, non poteva ottenere lo stesso sconto. L'amico del sig. Anello si trova ancora presso Marina di Loano. Se si fosse trattato di chiunque altro avrei potuto pensare a una svista, ma il sig. Anello aveva dato disdetta scritta, con raccomandata, ad un precedente contratto a febbraio 2013, quindi era perfettamente a conoscenza della procedura e di quanto chiaramente previsto dall'articolo 7. Inoltre il sig. Anello era perfettamente a conoscenza della tariffa corrente di listino: infatti nel frattempo ci aveva chiesto una nuova offerta. A seguito di tale richiesta e dopo numerosi incontri, gli era stata inviata una mail con una tariffa leggermente superiore a quella dell'anno precedente e nettamente inferiore rispetto a quella da lui pubblicata. Si segnala che la tariffa di listino del 2016 per un posto barca di 16 metri era pari a euro 10.800 + IVA. Marina di Loano è stata classificata da “Yachting Pages” come la decima marina al mondo nel rapporto tra lunghezza dei posti barca e servizi.
Inoltre vanta una diga larga di 63 metri e alta 6 metri (si traduce nel fatto che i nostri clienti non hanno bisogno delle molle alle cime d'ormeggio), attualmente ci sono 10 ristoranti, 3 bar, una gelateria, uno shipchandler, una lavanderia automatica, un cantiere come Amico Loano, un Circolo Nautico, una spiaggia tra le più belle della Liguria. Abbiamo da affittare un totale di 885 posti barca (dei quali circa 550 sono affittati) più 114 posti barca dedicati alla nautica sociale, con lista d'attesa e 30 posti per i pescatori professionali. Nel perimetro della marina lavorano, a seconda del periodo, dalle 150 alle 200 persone.
Marco Cornacchia, direttore Marina di Loano

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta