Campionato Rally Raid Diporto Competition a Viareggio

19 May 2008
Campionato Rally Raid Diporto Competition a Viareggio
Un week-end all’insegna della competizione in mare, ma con una novità assoluta nelle gare motonautiche: l’apertura delle iscrizioni a tutte le imbarcazioni dai 6 ai 14 metri che vogliano provare il brivido della sfida fra le onde. Diportisti, amanti del mare, appassionati di nautica per la prima volta hanno potuto partecipare ad un Campionato motonautico, attraverso la regolarità, ovvero dichiarando semplicemente la velocità a cui intendevano navigare e superando i co...

Campionato rally raid diporto competition a viareggio

Un week-end all’insegna della competizione in mare, ma con una novità assoluta nelle gare motonautiche: l’apertura delle iscrizioni a tutte le imbarcazioni dai 6 ai 14 metri che vogliano provare il brivido della sfida fra le onde. Diportisti, amanti del mare, appassionati di nautica per la prima volta hanno potuto partecipare ad un Campionato motonautico, attraverso la regolarità, ovvero dichiarando semplicemente la velocità a cui intendevano navigare e superando i controlli palesi e segreti predisposti lungo il percorso. Le due gare si sono svolte nel pomeriggio di sabato 17 maggio e nella mattinata di domenica 18 maggio nelle acque antistanti il porto di Viareggio, con un circuito iniziale delimitato da boe di circa 3 miglia ed un percorso di 40 miglia da percorrere subito dopo, per una durata totale di circa 3 ore. 14 gli iscritti alla prima tappa del Campionato che ha scelto Viareggio come prima città in assoluto ad ospitare una manifestazione di questo tipo, e già stanno arrivando molte iscrizioni per le tappe successive, che saranno quelle di Trapani il 21 e 22 giugno e quella di Belluria il 13 e 14 settembre. Nella prima tappa del sabato, il Master di Galimberti e Sciortino ha conquistato il primo posto con zero penalità, seguiti dall’Azimut di Manai e Vecoli e dal Fairline 37 Targa di Lamanna e Landucci. Al quarto posto con 180 penalità, sommando quelle i controlli palesi e segreti rilevati dalla barca giuria attraverso gli strumenti dell’azienda C-Map Techmarine, l’Uniesse 42 di Antichi e Simonetti ed a seguire Focchi di Focchi e Croze, Janneau Prestige 42 di Citti e Faina e il Bertram di Cantù e Tassi. Ultimo in classifica, ma primo nello spirito di competizione e di aggregazione che caratterizzano il Campionato, Gianluca Tassi, diversamente abile, che ha avuto la possibilità di gareggiare con la propria imbarcazione al pari di tutti gli altri partecipanti. Classifica Finale: 1 – Azimut di Manai e Vecoli 2 – Master di Galimberti e Sciortino 3 – Focchi di Focchi e Croze 4 – Fairline 37 di Lamanna e Landucci 5 – Uniesse 42 di Antichi e Simonetti 6 – Bertram di Tassi e Cantù 1° Conduttore Diversamente Abile: Gianluca Tassi 1° Club Nautico con numero maggiore di barche iscritte: Club Nautico Versilia 1° Gommone partecipante: Focchi tutte le informazioni su http://www.rallyraiddiporto.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta