segui Vela e motore su:

Cerca nel sito

Regate di Coppa a Napoli? Ancora indecisione

Regna l’incertezza sulla tappa napoletana delle Louis Vuitton Series, la prima del 2012 in programma nel capoluogo campano dal 7 al 15 aprile. Il progetto iniziale, che prevedeva l’utilizzo della zona di Bagnoli come base operativa e lo specchio di mare del golfo di Pozzuoli per le regate, è stato bocciato a causa delle condizioni dei suoli dell’area ex-Italsider, ancora non bonificati e considerati a rischio dal Ministero dell’Ambiente...

Regate di Coppa a Napoli? Ancora indecisione

Regna l’incertezza sulla tappa napoletana delle Louis Vuitton Series, la prima del 2012 in programma nel capoluogo campano dal 7 al 15 aprile. Il progetto iniziale, che prevedeva l’utilizzo della zona di Bagnoli come base operativa e lo specchio di mare del golfo di Pozzuoli per le regate, è stato bocciato a causa delle condizioni dei suoli dell’area ex-Italsider, ancora non bonificati e considerati a rischio dal Ministero dell’Ambiente.

 

Si è quindi passati all’idea di organizzare il villaggio sul lungomare di via Caracciolo, in pieno centro, facendo regatare i team nel golfo di Napoli, ma anche in questo caso sono sorte diverse difficoltà a causa della mancanza di strutture già esistenti. Ai ritardi sulla preparazione del progetto, legati ai tempi stretti ma anche alla poca chiarezza sul progetto stesso, si stanno sommando le problematiche burocratiche legate ai vincoli paesaggistici e archeologici nella zona del porto di Mergellina. Il progetto presentato alla soprintendenza per i beni architettonici, ancora non reso pubblico dal Comune di Napoli, secondo quanto affermato dal sovrintendente Stefano Gizzi risulta incompleto e non dettagliato, quindi non approvabile in questi termini.

 

Di sicuro nel progetto è incluso l’allungamento della scogliera del porto di Mergellina che ostruirebbe la visuale per circa 170 metri, in un’area sottoposta a vincolo. Resta la fiducia, però, nell’amministrazione comunale, che getta acqua sul fuoco anche sulle polemiche con la sovrintendenza: “La certezza è che la Coppa America si farà a Napoli – ha dichiarato ieri il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, all’Ansa -  anche se sarà sempre e comunque una corsa a ostacoli. Gizzi fa bene il suo lavoro,  siamo pronti a rispettare ogni tipo di idea e proposte e lavoreremo per cercare di accogliere tutte le istanze che ci arrivano”. Intanto, mancano 81 giorni all’inizio delle regate.

 

Carlo Zazzera

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia