x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Grecia, la tassa sulla barca si paga!

19 maggio 2014
Grecia, la tassa sulla barca si paga!
È ufficialmente entrata in vigore la tassa sulle imbarcazioni da diporto (comunitarie e non) che navigano nelle acque elleniche. Ecco regole e importi

Grecia, la tassa sulla barca si paga!

Per essere in regola i diportisti devono pagare all’arrivo in Grecia o, se sono in secca, al momento della messa in acqua. Non sono previsti sgravi nel caso la barca esca dalle acque greche prima della fine dell’anno. Per le unità entro i 12 metri – fa fede l’immatricolazione – esiste un importo fisso (vedere tabella sotto).

 

BARCHE OLTRE I 12 METRI
In questo caso la tassa si calcola su una base di 100 euro al metro se si paga per l’intero anno ( per anno o di 10 euro al metro al mese se si paga per un periodo inferiore. E’ inoltre previsto uno sconto del 30% sulla tassa annuale per le barche che stazionano permanentemente in Grecia.

 

Un esempio: l’importo annuale per una barca di 12,50 metri è di 1.250 euro. Se invece navigherà in acque greche solo un mese, pagherà 10 euro al metro, quindi 125 euro.

Le barche oltre i 12 metri che non pagano rischiano una multa pari a due volte il valore annuo della tassa.

Il pagamento per le barche con bandiera di uno stato membro dell’EU deve avvenire recandosi alla Capitaneria di Porto del primo approdo greco.

 

Quanto costa da 7 a 12 metri

Lunghezza              Importo
7,01-8 metri 200 euro/anno
8,01-10 metri  300 euro l’anno
10,01-12 metri 400 euro/anno

                              

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta