Kirié Feeling 32, usato sicuro

2 giugno 2017
  • Salva
  • Condividi
  • 1/15
    Natante a vela disponibile con deriva fissa o mobile, per arrivare anche dove c’è poco fondale. Accoglienti e luminosi gli interni, composti da due cabine e un bagno. Il valore parte da € 30.000

    Kirié feeling 32, usato sicuro

    Il cantiere Kirié è stato un produttore atipico, con modelli ben fatti e apprezzati e standard elevati per la produzione industriale. Le barche erano proposte in versione a deriva fissa o mobile, una scelta rara, ma interessante. Il 32, infatti, era disponibile a deriva fissa con scarpone in ghisa e pescaggio contenuto di m 1,65 o a deriva mobile con un pescaggio compreso tra m 0,65 e m 1,90.

    La seconda versione pesa circa kg 350 in più per la zavorra interna posta in sentina.

    I Feeling del cantiere Kirié, caratterizzati dalle bandiere delle lettere dell’alfabeto del codice internazionale in murata, hanno avuto una discreta diffusione, soprattutto in Germania e Francia atlantica.

    Il Feeling 32 è stato prodotto in 110 esemplari dal 2000 al 2003, quindi sono barche marcate CE.

    La carena è del duo storico Joubert/Nivelt, mentre il design di coperta e interni è stato affidato a Patrick Roséo. La costruzione dello scafo è tradizionale: laminazione manuale in pieno e sandwich di balsa per la coperta.

    La caratteristica della carena sono le due pale del timone, un po’ piccole per le manovre in porto per cui occorre un po’ di pratica.
    Il vantaggio è quello di avere una barca equilibrata a vela su cui si riesce ad avere sempre il pieno controllo, soprattutto a barca sbandata.
    I timoni possono soffrire, come spesso accade, di osmosi o infiltrazione. Va inoltre ben verificato il buono stato del meccanismo di collegamento.

    Le lande sono posizionate all’interno dei passavanti ed il passaggio è comodo. Un piccolo buttafuori amovibile funge da punto di mura per il bompresso. Interessante anche l’alloggio per la zattera, ricavata nello specchio di poppa.

    Il finestrone ad “occhio” sulla tuga è solido, non dà problemi di scollaggio o infiltrazione e porta molta luce all’interno, mentre è bene verificare l’oblò sulla tuga vicino all’albero e i passauomo. Queste vetrate sono poi una caratteristica dei Feeling.

    Il pozzetto è lungo con le panche che si stringono verso l’ingresso, in genere protetto da un ampia capottina (come nell’esemplare delle nostre foto).
    La timoneria a barra è da preferirsi alla ruota.
    La randa è a paranco con strozzatore. La barca ha finiture semplici e infatti non è facile trovare esemplari con pozzetto in teak. Questo fattore la rende economicamente più interessante per via dei costi contenuti delle manutenzioni.

    L’armatore tipo
    Per chi cerca una barca solida, moderna e ideale per navigare con la famiglia. Nominata a suo tempo come barca dell’anno da molte testate francesi, non delude .

    I dati
    Lunghezza f.t. m 9,95
    Lunghezza al galleggiamento m 8,70
    Larghezza m 3,42
    Immersione m 1,90/0,65 - 1,65
    Disloc. a pieno carico kg 4.450/4.100
    Zavorra kg 1.275/1.550
    Superficie velica 51,5 m² (R+G 130%)
    Motore cv 20
    Serbatoio carburante lt 70
    Serbatoio acqua lt 200

    La quotazione parte intorno ai € 30.000 e arriva a € 40.000 per esemplari recenti e ben equipaggiati. La versione con deriva mobile può arrivare a costare fino a € 5.000 in più.

    Leggi tutta la perizia nel numero di Vela e Motore dicembre15/gennaio16. Per richiedere gli arretrati 0238085241.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta