La Duecento, vittoria per il Farr 400 Freccia del Chienti

9 maggio 2018
La Duecento, vittoria per il Farr 400 Freccia del Chienti
La Duecento del Circolo Nautico Porto Santa Margherita di Caorle, valida per il Campionato Italiano Offshore, si è disputata con 75 imbarcazioni. Il Trofeo Paulaner Line Honour va nella categoria Xtutti a Freccia del Chienti, nuovo Farr 400 di Piero Paniccia

La Duecento del Circolo Nautico Porto Santa Margherita di Caorle, organizzata in collaborazione con Marina 4, Birra Paulaner e Cantina Colli Soligo, si è disputata dal 4 al 6 maggio lungo la rotta Caorle-Grado-Sansego (Croazia) e ritorno.

Alla 24° edizione di questa impegnativa regata d’altura, valida per il Campionato Italiano Offshore, hanno partecipato 75 imbarcazioni, con una netta prevalenza degli iscritti nella categoria XTutti, cioè con equipaggio completo. Il Trofeo Paulaner Line Honour va nella categoria Xtutti a Freccia del Chienti, nuovo Farr 400 di Piero Paniccia con Chicco Capecci, Nigel King e Andrea Casale nel team, che ha tagliato primo assoluto il traguardo di Caorle sabato 5 maggio alle ore 23.48 e al calcolo dei tempi compensati ORC, guadagna la prima posizione in classe A.

Nella categoria X2 il primo al traguardo alle 00.48 del 6 maggio è Kika Green Challenge, Class 40 dei fratelli Alessio e Cristiano Verardo che si aggiudica il Trofeo Paulaner Line Honour X2.

Al calcolo dei tempi compensati nella Xtutti, tra i cinquanta equipaggi iscritti, vittoria assoluta e in classe 3 di Escandalo, M37 di Loretta Penello e Tommaso Di Blasi, che si sono affidati all’esperienza di Lorenzo Bodini, Daniele Augusti e Paolo Pinelli per la loro prima lunga. “È stata sicuramente una bellissima regata dal punto di vista della variabilità meteo - dichiara il timoniere Lorenzo Bodini, olimpionico e pluri-campione ORC -, la regata si è giocata soprattutto nell’interpretazione della discesa, noi abbiamo scelto di stare verso terra e poi ci siamo allontanati nel momento giusto, in cui cominciavano le bonacce, restando attaccati al gruppo di testa, senza mollare e con continui cambi di vela tra il fiocco e il code zero. È stata la mia prima Duecento, una regata bella e impegnativa, con un bel gruppo e sono molto contento del risultato”.

In seconda posizione Overall e di classe Moxie, X-35 di Paolo Bonsignore, con Roberto Spata alla tattica, terza piazza per Overwind, Farr 30 di Lorenzo De Facci con Francesco Rigon al timone. In classe X2, con 2 soli skipper a bordo, vittoria ORC overall e di classe 3-4 per Demon-X, X-35 di Nicola Borgatello alla sua seconda X2 e prima vittoria, molto soddisfatto alla lettura delle classifiche. “È stata un’edizione molto tecnica - dichiara il co-skipper Silvio Sambo - le condizioni sono state molto variabili, con venti deboli, medi e intensi. La regata per noi si è giocata lungo le coste istriane durante la notte tra venerdì e sabato mattina, la nostra scelta di stare più al largo ci ha permesso di agganciare i venti giusti e portarci nel gruppo di testa, con imbarcazioni molto più grandi”.

In seconda posizione Overall e di classe Black Angel, IMX-38 di Paolo Striuli/Paolo Cavezzan, seguito da Skip Intro, Sun Fast 3600 di Marco Romano/Paolo Favaro.
Il prossimo appuntamento con le regate di Caorle è dal 27 maggio al 2 giugno per la 44° edizione de La Cinquecento Trofeo Pellegrini a cui parteciperanno anche alcuni dei protagonisti di questa La Duecento.

La Duecento, vittoria per il Farr 400 Freccia del Chienti
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta