x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

La nostra prova dell'Outremer 45, il cat per la crociera super veloce

5 gennaio 2017
La nostra prova dell'Outremer 45, il cat per la crociera super veloce
Catamarano dedicato alla crociera veloce, ha linee sportive e costruzione a sandwich. Tra gli optional, albero rotante e timonerie a barra. Sottocoperta ci sono tre o quattro cabine con due bagni

Quando si pensa a un catamarano per la crociera in grado di abbinare comfort e prestazioni al di sopra della media, Outremer è tra i primi nomi che vengono in mente. Proprio grazie a queste capacità il cantiere francese ha basato il successo della sua produzione, che oggi conta i modelli 5X, 51, 45 e il più recente 4X, versione ancor più sportiva del 45.

Costruzione in infusione e sandwich di Pvc, per la massima leggerezza, carene sportive, albero rotante e possibilità di timoni a barra sono tra i punti di forza di questo 45. Fondato nel 1984 a La Grande Motte, Outremer ha varato circa 250 catamarani. Tra i numerosi armatori in giro per il mondo, segnaliamo i coniugi italiani Giambattista Giannoccaro e Valentina Zotta.

Salpati nel 2013 dal Mediterraneo con il loro Outremer 55 (modello oggi uscito di produzione) Angelique II, hanno raggiunto il Circolo Polare Antartico con un equipaggio di altri sei ragazzi di diverse nazionalità. Per seguire le loro avventure e il programma formativo dedicato ai giovani The Lifetime Cruise Academy, visitare il sito www.thelifetimecruise.com.

 

Interni

Si dice che una volta provato il catamarano non si vorrebbe più scendere tanto è il comfort e la qualità della vita. Se poi di mezzo ci sono dei bambini, l’affermazione è ancora più vera. La maggior parte del tempo si trascorre sul ponte principale, dove salone e pozzetto, separati da una porta vetrata, diventano un unico ambiente molto protetto.

Qui i bambini sono al sicuro dai classici pericoli delle imbarcazioni normali, primo fra tutti quello di cadute causate dal rollio, che su un catamarano è inferiore; inoltre il pozzetto è meno “esposto” rispetto a quello di un monoscafo. Tra le maggiori comodità di un cat, la cucina in comunicazione con gli esterni è senz’altro la più apprezzata: chi si mette ai fornelli non è costretto a scendere e restare isolato sottocoperta mentre gli altri si godono la vita all’aperto.

Inoltre passare le portate ai tavoli del pozzetto o del salone è immediato. L’Outremer 45 ha una disposizione classica: la dinette con il tavolo è sotto al parabrezza e confina con il tavolo da carteggio, che ha dimensioni tali da poter essere considerata una vera e propria seconda zona living dove, oltre a navigare, si può lavorare.

Per marcare la vocazione alle navigazioni d’altura, il cantiere rende disponibile un layout, chiamato Offshore, che differisce dai classici Owner (vedi disegno a fianco), con lo scafo di dritta tutto dedicato al proprietario, e Club, con quattro cabine e due bagni. Il terzo layout ha infatti sì quattro cabine, ma il bagno dello scafo di dritta ha la zona lavello separata da quella wc, ed è subito dopo la scaletta di ingresso.

 

in navigazione

Albero rotante (optional) e derive mobili sono le due caratteristiche principali, oltre al design sportivo delle carene, che più incidono sulle prestazioni dell’Outremer 45. Sono pochi i modelli a esserne dotati, anche perché le due scasse, nelle quali le derive scorrono, tolgono centimetri preziosi nei due scafi. 



Le derive non solo permettono al catamarano di bolinare con un angolo al vento più stretto, ma difendono anche eliche e timoni da pericolosi urti con oggetti immersi. Per sfruttare al meglio la protezione, bisogna portare il bordo superiore delle derive a fil di ponte per lasciarne immersa una sezione di circa un metro. 

L’albero rotante aiuta invece a ridurre la formazione di vortici che generalmente si estendono su tutto il profilo di attacco della randa e per una larghezza pari a tre volte quella dell’albero, riducendo di fatto, su questo modello, la superficie velica di ben 12 mq. 



Adattare il profilo dell’albero alla direzione del venti permette di recuperare quei 12 mq, a tutto vantaggio delle prestazioni. Il 45 è un multiscafo veloce e reattivo, capace di soddisfare anche il velista esigente; per chi è alla caccia di ulteriori emozioni, tra gli optional degni di nota segnaliamo le due timonerie a barra con tanto di sedile. Una soluzione dedicata ai più capaci, che troveranno grandi soddisfazioni nella maggior sensibilità alle reazioni del catamarano. 

Con un vento tra i 7 e i 10 nodi il nostro Outremer ha navigato con velocità sempre comprese tra gli 8 e i 9 nodi, arrivando spesso a uguagliare quella del vento. Per un mezzo del genere consigliamo l’utilizzo del gennaker per un’ulteriore spinta alle prestazioni alle andature portanti.




Indirizzi: Outremer Yachting, Francia, in Italia: Multiyachts by Cambio, Firenze, tel./fax 055 2776385; 3356628866; www.multiyachts.it info@multiscafi.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta