x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Marvel 570

6 marzo 2002
Marvel 570
La carena a V di questo semirigido, dotata di due pattini di sostentamento per lato, tipo Hunt, si distingue per un forte avanzamento della ruota di prua dal raggio ridotto e dal profilo affilato. Un insieme indovinato che conferisce al battello una linea elegante e sportiva. Apprezzabile anche la razionale disposizione degli elementi che compongono la coperta. La sua parte anteriore presenta una piccola seduta mentre il lato interno è dotato di uno...

Introduzione

La carena a V di questo semirigido, dotata di due pattini di sostentamento per lato, tipo Hunt, si distingue per un forte avanzamento della ruota di prua dal raggio ridotto e dal profilo affilato. Un insieme indovinato che conferisce al battello una linea elegante e sportiva. Apprezzabile anche la razionale disposizione degli elementi che compongono la coperta. La sua parte anteriore presenta una piccola seduta mentre il lato interno è dotato di uno sportello per l’accesso al sottostante ripostiglio. La ruota posizionata verticalmente e il comando monoleva del motore appaiono disposti in modo da consentire una buona posizione di guida sia seduti sia eretti. In tema di dotazioni di coperta vanno segnalate le sei maniglie d’agguanto in tessuto gommato presenti sui due lati alla sommità dei tubolari e la bitta in gomma di prua, con canaletta di scorrimento, per la cima d’ormeggio. Di lato sono posizionati tre maniglioni di gomma per lato, utili alla movimentazione manuale. Dopo aver portato in temperatura il fuoribordo, giunti in acque libere, abbiamo spinto con movimento deciso la leva dell’acceleratore portando il battello in giusto assetto di planata. Senza l’uso del trim, in soli 3 secondi, la carena esce dall’acqua per circa metà della sua lunghezza rendendo ben visibili i due pattini di sostentamento. La ridotta superficie bagnata non influisce sulla stabilità del battello, in quanto il pronunciato ginocchio, a cui fa riferimento il bordo d’attacco inferiore dei tubolari, imprime una forte azione stabilizzatrice. La virata non denuncia insicurezza, anche a forte andatura Il 5 e 70 dimostra infatti di sapersi inserire bene nella traiettoria imposta senza provocare fenomeni di cavitazione e senza denunciare effetti di trascinamento a carico dei corti coni di poppa. Tuttavia vale sottolineare che buona parte di queste pregevoli doti vanno a questo eccezionale quattro tempi Yamaha che per le sue prestazioni si pone, a nostro parere, al vertice della gamma dei fuoribordo da 40 cv. Il package offerto è valido e ben si adegua alle esigenze soprattutto dei neofiti che grazie all’offerta in package si assicurano un mezzo completo caratterizzato da una valida motorizzazione. Se a ciò si aggiunge il vantaggio della condotta senza patente il Marvel 5 e 70 appare come mezzo ideale per esentare l’utente da diversi obblighi burocratici e soddisfare nel contempo le esigenze di una famiglia media.

La prova in cifre

I dati: lunghezz f.t. m 5,72 – larghezza max m 2,34 – peso a vuoto (solo battello ) kg 380 – portata persone 10 – diametro tubolari cm 55 – pressione gonfiaggio 0,18 bar – potenza massima applicabile 125 cv (90 kW) – cat CE classe B Il motore: Mod. F40AETL – 935 cc – 4 tempi cilindri 4 – alesaggio x corsa mm 63 x 75 – 4 carburatori – rapporto trasmissione 13:24 – peso kg 108 avviamento elett. – piede lungo telecomando monoleva – elica alluminio – regolazione assetto Power Trim & Tilt – sistema accensione CDI elettronico – regime max rotazione 6.000 giri/min. In sintesi: Battello molto stabile per navigare in sicurezza. Facile da condurre. Interni semplici e razionali. Validità dell’offerta in package Le prestazioni Giri nodi note 3500 12.5 planata 4000 16.5 4500 18.6 velocità crociera 5000 21.5 5500 25.4 velocità massima Indirizzi: Belgarda Spa, via Tinelli,67/69 20050 Gerno di Lesmo ( MI ), tel 039 60961, fax 039 6980053

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta