Porti, canone demaniale: Tar Toscana accoglie i ricorsi di Marina Cala de’ Medici

15 March 2018
Porti, canone demaniale: Tar Toscana accoglie  i ricorsi di Marina Cala de’ Medici
Il Tar della Toscana ha accolto i ricorsi presentati dalla società proprietaria del porto turistico di Rosignano contro i canoni demaniali

Si è stabilito che, in applicazione del principio sancito dalla Corte Costituzionale con la sentenza n. 29/2017, con riferimento alle concessioni demaniali che prevedono la realizzazione di infrastrutture da parte del concessionario, occorre considerare la natura e le caratteristiche dei beni oggetto di concessione quali erano all’avvio del rapporto concessorio e non le caratteristiche che i beni stessi hanno assunto a seguito degli investimenti e dei lavori eseguiti dal concessionario.

In altre parole, come sostenuto da Marina Cala de’ Medici, secondo la Finanziaria 2007 il canone avrebbe dovuto essere commisurato sulle estensioni di superficie (terrestre e marittima) che costituivano l’oggetto originario della concessione, invece che sulle consistenze rilevate (tramite l’apposito modello D1) a conclusione dei lavori, a seguito degli ingentissimi investimenti operati per la realizzazione del porto turistico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta