x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Portosole arriva il progetto di rivalorizzazione del porto storico

5 febbraio 2018
Portosole arriva il progetto di rivalorizzazione del porto storico
Presentato al Comune di Sanremo il nuovo progetto di rivalorizzazione dell’area del porto storico di Sanremo con un piano di ristrutturazione dell’intera area portuale
Portosole arriva il progetto di rivalorizzazione del porto storico

Il progetto di Portosole C.N.I.S. Spa prevede una serie di opere a mare che comprendono: la rivalorizzazione completa del porto storico con la sistemazione della scogliera della diga foranea principale, il livellamento dei fondali, la realizzazione di una scogliera a Pian di Nave, il riordino generale delle banchine e il ripristino dei servizi, degli impianti, elementi di ormeggio e nuovi pontili, il tutto a disposizione degli enti, attività esistenti e associazioni sportive che manterranno inalterate le attuali lunghezze di accosto degli ormeggi. Il rapporto tra il demanio comunale, il demanio marittimo, le attività esistenti e le varie associazioni già presenti all’interno del porto sarà diretto. Inoltre, tra le opere a mare è prevista la realizzazione di circa una trentina di nuovi posti barca posti al fondo della diga foranea, destinati agli yacht di lusso.

Resteranno nella disponibilità del Demanio Comunale e del Demanio Marittimo diverse opere a terra, tra cui: gli edifici destinati a pubblici esercizi che verranno ristrutturati con l’ampliamento degli spazi antistanti a favore dei déhor, oltre a uno spazio degradante denominato “Calata del Porto”, la Piazza del Porto antistante la Capitaneria di Porto verrà completamente restaurata ed arredata.

Il progetto prevede la realizzazione di un’importante piazza sul mare come naturale prosecuzione di Piazza Pian di Nave, denominata “Piazza della Meridiana Anallemmatica” che può diventare un ideale punto di aggregazione per spettacoli pubblici sia sportivi che musicali in uno spazio controllabile e sicuro nei confronti delle ristrettive norme anti-terrorismo. Sotto la nuova piazza il progetto prevede un parcheggio interrato che comprenderà circa n. 111 posti auto, ma ancora la ri-naturalizzazione del litorale dell’Arenella attraverso un sistema di pompe di ultima generazione che consentono un ricambio idrico complessivo ogni 14 ore.

Una passeggiata con giardino mediterraneo

Portosole arriva il progetto di rivalorizzazione del porto storico

Prevista anche la realizzazione della promenade con il giardino mediterraneo, la ri-organizzazione della viabilità attraverso un nuovo progetto di mobilità studiato appositamente da Systematica, (azienda leader a livello mondiale nella consulenza tecnica e progettuale di sistemi di trasporto e servizi di mobilità su qualsiasi scala di analisi, da quella nazionale/regionale alla scala urbana e di quartiere), oltre al riordino dei servizi di raccolta e di sollevamento dei reflui fognari.

Portosole C.N.I.S. Spa in cambio dell’opera di rivalorizzazione completa dell’area del porto comunale, chiede la concessione demaniale dell’area posta al fondo della diga foranea che corrisponde a circa 30 posti barca dai 30 ai 70 metri, pari a 49.503 mq su un’area complessiva d’intervento di 256.374 mq. Oltre alla gestione del parcheggio sotterraneo situato sotto “Piazza della Meridiana Anallemmatica”. La proposta progettuale oltre agli interventi di grande valenza pubblica comprende ulteriori opere importanti che interessano direttamente il “Porto Storico”, di cui una parte considerevole sono opere a valenza pubblica, perché destinate alle Forze Armate, alle Associazioni, ai pescatori, al comune e solo in parte interessano l’area richiesta in concessione a Portosole.
Il progetto di rivalorizzazione dell’area del “Porto Storico” del comune di Sanremo è stato curato dallo studio OBR – Open Building Research di Milano dagli Architetti Paolo Brescia, Tommaso Principi e Andrea Casetto, i rilievi idrici e ambientali sono a cura dell’Ingegner Luca Tarantino. Il progetto della viabilità è stato studiato da Systematica, l’aspetto tecnico-economico è a cura della GAD – Global Assistance Development con la consulenza legale dello Studio Legale Gerbi-Massa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta