x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Al via il Salone di Genova

21 settembre 2017
Al via il Salone di Genova
Dall’impennata delle prenotazioni di spazi, all’arrivo di nuovi espositori con tante novità ecco lo scenario
che accoglierà i visitatori. Ce ne parla Alessandro Campagna, Direttore Commerciale de I Saloni Nautici, organizzatore della kermesse

Il Salone Nautico di Genova (in programma dal 21 al 26 settembre prossimi) si conferma l’esposizione più visitata del Mediterraneo e conferma le aspettative e lo fa con numeri di tutto rilievo: il 94 per cento degli espositori della scorsa edizione ha confermato la partecipazione con il 58 per cento che ha chiesto di ampliare lo spazio o la gamma di imbarcazioni esposte.

Già dallo scorso anno l’inversione di rotta era in marcia e lo confermano i dati in vostro possesso.
«Sì, si tratta di numeri che parlano di un evento in evoluzione supportato anche dal dinamismo del mercato che vede una previsione di crescita del 18 per cento, stima che verrà confermata al Salone nell’ambito della presentazione de La Nautica in Cifre dell’Ufficio Studi di UCINA con la partnership di Fondazione Edison. Dati importanti che non fanno che accrescere la fiducia nel comparto».
A proposito di organizzazione, quali nuovi scenari avete in serbo per chi arriva in fiera?
«Oltre alla crescita del mercato che ha influito ad aumentare la fiducia nel comparto, questa edizione raccoglie i frutti del grande lavoro organizzativo svolto negli ultimi anni da I Saloni Nautici, la società al cento per cento UCINA che dal 2014 è responsabile dell’organizzazione dell’evento. L’impegno che ci siamo presi dal primo anno è stato di evolvere la formula del Salone Nautico, anche in periodi difficilissimi, per essere pronti ad accogliere il mercato e le opportunità offerte da un contesto economico in evoluzione.
I numeri di questa edizione ci dicono che abbiamo percorso la strada corretta e, oggi, possiamo concentrarci su ridefinizione del layout della superficie espositiva, che è stata ottimizzata ampliando alcuni spazi espositivi e sviluppando i servizi dedicati ai singoli target. Questi sono gli aspetti che rappresentano la grande forza del Nautico ovvero quella di poter rappresentare, con grande identità, ogni singolo settore e target di riferimento».
Ci parli nel nuovo layout.
«Il padiglione B – e la banchina prospiciente – sarà dedicato alle motorizzazioni fuoribordo e relative imbarcazioni, sia rigide che pneumatiche. Novità di questa edizione, l’aumento dell’esposizione in banchina che si estenderà anche a quelle limitrofe aumentando il numero delle imbarcazioni esposte di oltre 40 unità. Importante la presenza dei gommoni che rappresentano uno dei punti di forza più importanti della produzione italiana. Da sottolineare, il ritorno di aziende come Nuova Jolly, Lomac, Scanner, Master, Zodiac e altre».
Il percorso di supporto al settore della vela era già iniziato lo scorso anno come prosegue?
«La vela trova confermata l’esposizione nella Darsena di Marina 1 con un ampliamento del coefficiente espositivo di oltre il 10 per cento tra ampliamento di gamma esposta e lunghezza delle imbarcazioni esposte. Un dato significativo in termini anche di mercato con la tendenza della produzione a raggiungere grandi numeri anche per le imbarcazioni sopra i 60 piedi. A fianco della vetrina in acqua, la grande Tensostruttura di Marina 1 ospiterà il mondo dell’accessoristica e componentistica per la vela, la vela sportiva e le federazioni del mare. Questa area è uno degli spazi con maggiore coefficiente di estensione rispetto al passato, grazie al ritorno di aziende come Gottifredi Maffioli, Harken, a cui si affianca l’esposizione a terra di imbarcazioni, un format che da molti anni era stato trascurato a favore dell’esposizione in acqua».
Superyacht, le richieste sono in aumento e come strutturate l’accoglienza?
«I motoryacht saranno ospitati nella Nuova Darsena, la più grande area di estensione in termini di spazi espositivi in acqua e a terra del Salone. Rispetto allo scorso anno l’esposizione potrà contare su 50-60 posti barca in più per rispondere alle richieste di ampliamento espositivo e quelle di nuova partecipazione. A conferma della centralità del Nautico nel panorama espositivo europeo e mondiale, tornano a Genova aziende come Maritimo, Galeon, Azimut Yachts, Baglietto, Betram, Searay, GreenLine, WellCraft, Regal, FourWinns».
Catamarani e accessori, settori in crescita, anche al Salone?
«Certo, il format del CatamaranHub, a fianco dell’area MotorYacht, cresce con il raddoppio della sua rappresentatività rispetto agli anni precedenti, segno di un interesse del mercato positivo.
A completare il percorso espositivo c’è l’area Trade dedicata al mondo dell’Accessoristica e Componentistica sia di primo impianto che di coperta. Un’area di 10.000 mq al secondo piano del Padiglione B che accoglie l’eccellenza della produzione Made in Italy. Anche in quest’area registriamo importanti ritorni di aziende come Quick, Volvo Penta, FPT Industrial, Tecnicomar, Webasto e molte altre ancora.
In quest’area di svolgerà il progetto Tech Trade dedicato alle attività di business matching tra il mondo dell’accessoristica e il mondo produttivo e distributivo. Ad oggi, sono già 650 gli uffici tecnici e acquisti di cantieri nazionali e internazionali, ship chandler e distributori che si sono registrati per venire a incontrare il mondo trade, segno di un grande interesse e di una formula che si dimostra vincente».
Tra gli eventi spicca anche il Premio Barca dell’Anno di Vela e Motore e altri appuntamenti.
«Il Premio Barca dell’Anno, promosso dalla vostra rivista Vela e Motore e da UCINA Confindustria Nautica, è uno degli eventi più attesi dai cantieri che candidano le loro novità. Il resto del calendario prevede molto spazio dedicato alla formazione e agli eventi nautici: dagli incontri organizzati in collaborazione con Harken Accademy, alla partnership con la Barcolana di Trieste, al ritorno della ‘MilleVele’ organizzata dallo Yacht Club Italiano la cui premiazione sarà ospitata dal Salone domenica 24 settembre presso il Teatro del Mare. Torneranno per il secondo anno consecutivo anche le regate del circuito dei catamarani volanti M32. La collaborazione con la Federazione Italiana Vela si consolida con numerose attività studiate per la formazione e la cultura del mare. La kermesse consolida inoltre la sua veste Experience con un format dedicato al mondo degli sport nautici, di grande interesse per gli appassionati del mare. Protagonisti, con tutte le tendenze delle ultime stagioni con uno sguardo al futuro, saranno il mondo delle tavole, dei jet surf, dei toys in un’area dedicata alle prove dove si potranno testare i prodotti di queste divertenti discipline».

Guida alla visita

Quando: da giovedì 21 settembre a martedì 26 settembre dalle ore 10:00 alle 18:30
Biglietti: intero e 15, intero online: u 13,50 + prevendita u 1,95, ridotto u 13 ( invalidi/disabili e accompagnatore),comitive composte da almeno 30 persone.
Il biglietto è in omaggio per tutti i ragazzi fino ai 12 anni solo se accompagnati da un adulto.
www. salonenautico.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta