Vela e Motore di marzo è in edicola! Corri in edicola!

28 February 2018
Vela e Motore di marzo è in edicola! Corri in edicola!
Vele e nuove tecnologie, sistemi di elettronica integrati e sei test in navigazione di barche a motore, a vela e gommoni. Questo e molto altro nel numero di marzo di Vela e Motore...

Sfoglia la rivista

CLICCA QUI PER SFOGLIARE IL NUOVO NUMERO IN EDICOLA

Editoriale

Questo mese siamo in due

La nostra è senza dubbio una casa affollata. Molto affollata. Perché questa volta in edicola Vela e Motore fa il bis ed esce in contemporanea con La Barca per Tutti. Per portarla a casa con voi occorrono solo 2,50 euro in più, un piccolo “lusso” che soddisferà la vostra mente, ma anche gli occhi e vi darà il gusto di sfogliarla e conservarla. Una scelta non casuale, ma studiata a tavolino per proporvi un’offerta nautica a 360°: dai natanti in su per un inizio di primavera spumeggiante che vuole vedervi riprendere il mare e respirare salsedine a pieni polmoni.
In totale, tra Vela e Motore e La Barca per Tutti, sono 232 pagine con tutto quello che uno si figura, o magari sogna, per navigare. Il “bottino” è ricco di argomenti: partiamo con lo speciale vele di Vela e Motore. «La lavorazione di questo servizio è iniziata ai primi dicembre ed è terminata un minuto prima che andasse in stampa» – così scrive il nostro Alberto Mariotti “l’anima” del servizio – «Per metterlo insieme abbiamo percorso 1.253 km e registrato oltre 12 ore di interviste al telefono. In tutto il servizio la parola vele compare oltre 130 volte. Mettere tutto su carta sarebbe stato impossibile, ed è per questo che lo speciale continuerà ad arricchirsi nel web tramite il nostro sito velaemotore.it». Altro pezzo forte è la guida alla patente nautica di La Barca per Tutti, raccontata, passo dopo passo, dalle scuole autorizzate, poi le prove (quindici in tutto) e molto, molto altro. Di sicuro è impossibile annoiarvi.
Da qualche mese abbiamo aperto “un cantiere” di riflessioni con riunioni e incontri non solo di redazione, ma estesi ai vari reparti della nostra casa editrice per capire in quale direzione deve andare la rivista, anzi le nostre riviste. Per continuare a essere competitivi nel panorama editoriale sapendo che oggi i nostri principali concorrenti non sono più tanto le altre riviste, ma quei mille stimoli che riempiono ogni minuto del vostro tempo libero. Stimoli che dobbiamo sempre più intercettare per fornirvi ogni mese qualcosa di necessario e funzionale.
Lo possiamo fare in molti modi con l’offerta gratuita nel nostro sito velaemotore.it, con Facebook e Twitter per tutti quelli che hanno perso l’abitudine di andare in edicola e, soprattutto, nelle nostre pagine per continuare ad approfondire e contestualizzare in modo puntuale come succede dal 1923, data di nascita di Vela e Motore .

Marta Gasparini

Contenuti

Apriamo con uno speciale di 28 pagine sulle velerie e le nuove tecnologie per produrre vele a membrana sempre più rigide ed efficienti. Per capire cosa sta cambiando siamo andati "in casa" di alcune velerie percorrendo oltre 1.200 km e registrando 12 ore di interviste. E, non contenti, abbiamo aggiunto anche l'attrezzatura di coperta, quella che “vive” insieme alle vele rendendole più facili, veloci e sicure da gestire.

Per l’elettronica vi portiamo nel mondo dei sistemi integrati Garmin, che tramite la nuova app per dispositivi mobili iOS e Android ActiveCaptain permette di controllare e gestire in qualsiasi punto della barca e da remoto i sistemi di navigazione e gli impianti della barca.

Per le interviste abbiamo Nicola Pomi neo eletto vice presidente della divisione Marine europea di Volvo Penta. L’azienda svedese si evolve e si adatta al mercato lanciando motori sempre più potenti e offrendo un “pacchetto di navigazione” completo e integrato.

La sezione prove si concentra sul motore con cinque imbarcazioni da 7 a 50 metri di lunghezza. Si parte con il Mangusta 165 Da Vinci, l’open italiano per eccellenza, un superyacht disegnato da Stefano Righini con interni della canadese Maxine Tissenbaum. È poi la volta dell’olandese Zeelander Z55, lobster boat di lusso con layout funzionale e zona notte con tre cabine e due bagni. Inusuali il garage con accesso laterale e la spiaggetta a ribalta. Il Bénéteau Swift Trawler 35 sfrutta tutta l’esperienza acquisita con il 34, best seller della gamma, e propone un modello rivisto e ottimizzato per gestione degli spazi, comfort in navigazione e abitabilità. Con il Ranieri Next 290 SH il cantiere di Soverato propone un sundeck con linea e finiture ricercate e una gestione intelligente degli spazi sia in coperta che negli interni. Infine lo Zodiac Open 7, un battello veloce, sportivo e con un’estetica accattivante. Per la vela abbiamo invece la prova del Bavaria C 57, il primo modello della nuova C-Line di Bavaria Yachts, un progetto firmato dallo studio di Maurizio Cossutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta