Vestas 11th Hour Racing è il quarto team a iscriversi alla prossima Volvo Ocean Race

22 marzo 2017
Vestas 11th Hour Racing è il quarto team a iscriversi alla prossima Volvo Ocean Race
Si chiama Vestas 11th Hour Racing il quarto team a iscriversi alla prossima Volvo Ocean Race, il giro del mondo a tappe che partirà il prossimo 22 ottobre. Il danese sarà guidato dagli statunitensi Charlie Enright e Mark Towill, che avevano fatto la loro prima esperienza alla VOR rispettivamente come skipper e general manager di Team Alvimedica nell'edizione 2014/15

Si chiama Vestas 11th Hour Racing il quarto team a iscriversi alla prossima Volvo Ocean Race, il giro del mondo a tappe che partirà il prossimo 22 ottobre. Il danese sarà guidato dagli statunitensi Charlie Enright e Mark Towill, che avevano fatto la loro prima esperienza alla VOR rispettivamente come skipper e general manager di Team Alvimedica nell'edizione 2014/15.

“È un momento speciale - ha detto Charlie Enright - abbiamo messo insieme un forte gruppo di sponsor e la barca è stata sottoposta al refit e decorata con la nuova livrea a Lisbona, dove ci aspetta per andare in mare. Stiamo lavorando per creare un equipaggio competitivo prima della partenza, e abbiamo un paio di traversate atlantiche in programma per aprile e maggio”.

La campagna di Vestas 11th Hour Racing è una piattaforma ideale per promuovere la visione di Vestas, ossia di diventare il leader globale delle soluzioni energetiche eco-sostenibili. “La Volvo Ocean Race è una piattaforma ormai sperimentata per Vestas e un mezzo strategico per promuovere la nostra nuova visione e le nostre soluzioni energetiche nei paesi chiave, coinvolgendo i nostri consumatori” ha dichiarato il presidente e CEO di Vestas Anders Runevad.

Vestas aveva partecipato anche nella edizione 2014/15 al fianco di Team Vestas Wind che, come si ricorderà, naufragò durante la seconda tappa e ricostruì la barca in tempi record e contro tutte le previsioni, ritornando in regata a Lisbona per l'ottava tappa. È la seconda volta nella lunga storia della Volvo Ocean Race, e la prima dall’edizione 1993-94, che ben tre main sponsor ritornano in regata per la seconda volta consecutiva, con Vestas, Dongfeng e MAPFRE confermati sulla linea di partenza, mentre gli olandesi di Team AkzoNobel portano a quattro il numero di team iscritti e confermati.

Gli organizzatori della Volvo Ocean Race hanno anche reso noto che la rotta dell'ultima tappa fra Goteborg e L'Aja includerà una boa nei pressi del Dokk1 ad Aarhus, sulla costa danese, dando la possibilità agli abitanti del luogo di vedere da vicino gli equipaggi partecipanti a bordo dei loro Volvo Ocean 65.

“I team staranno correndo la frazione conclusiva, dopo 45.000 miglia di mare e la boa di Aarhus sarà certamente una sfida per i velisti che riceveranno senza dubbio un benvenuto caloroso dal pubblico danese” ha detto Mark Turner, CEO della Volvo Ocean Race. “La Danimarca ha una lunga storia nell'evento e oggi se ne scrive un nuovo capitolo, con l'aggiunta di Aarhus alla rotta”.

Sono venticinque i velisti danesi che hanno preso parte alla regata finora e due i team con bandiera danese: SAS Baia Viking nell'edizione 1985-86 e Team Vestas Wind nel 2014/15. Vestas 11th Hour Racing, invece, navigherà con doppia bandiera USA e danese.

Dopo la partenza da Alicante, in programma per il 22 ottobre, gli equipaggi navigheranno su una rotta lunga oltre 45.000 miglia che li porterà a Lisbona, Città del Capo, Melbourne, Hong Kong, Canton, Auckland, Itajaí, Newport (Rhode Island), Cardiff e Goteborg prima di raggiungere il traguardo dell'Aja.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta