x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Wally 145, nata per correre

23 luglio 2017
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8
    Perfetta per lunghe navigazioni intorno al mondo, lunga 44 metri, è realizzata da Wally e costruita presso Persico Marine

    Il nuovo 145’ (lunghezza f.t. 44,20 m) sarà consegnato nel 2019 e realizzato nell’unità di Massa Carrara di Persico Marine. Il tempo giusto per far crescere un 44 metri che, su disegno di German Frers, soddisferà la voglia di vela del suo armatore (Marco Tronchetti Provera, già armatore del Wally 107 Kauris III).

    Si tratta di una barca veloce anche con sei nodi d’aria, come dichiara il cantiere, ma stabile e potente anche in condizioni di vento forte grazie alla forma dello scafo e alla chiglia sollevabile in grado di portare il bulbo fino a 7 metri. Il dislocamento totale è di circa 171 tonnellate, circa cento in meno rispetto agli yacht di taglia simile. La propulsione è ibrida: due MAN da 650 cv, due elettrici da 60 kW e due banchi batterie al litio da 100 kW, sufficienti anche per alimentare tutta la notte gli impianti in “silent mode”.

    A motore, la barca raggiunge una velocità di crociera di 15 nodi... In coperta, il deck saloon e il pozzetto sullo stesso piano mentre la novità è il pozzetto poppiero ribassato e riservato esclusivamente agli armatori. Negli interni, curati da Wally, Droulers Architects e da Mario Sculli, una grande suite armatoriale con due letti “queen size”, due bagni (per lui e lei), uno studio e due dressing room. Per i sei ospiti tre cabine (due matrimoniali e una a castello), mentre l’equipaggio è a prua, in quattro alloggi doppi. www.wally.com

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta