Gli accessori Guidi in Gran Bretagna con E.P. Barrus

L'azienda Guidi Srl di Grignasco intende rafforzare la propria presenza in Gran Bretagna e per questo scopo ha siglato un accordo di partnership con E.P. Barrus che sarà il suo nuovo distributore sul mercato locale

L'azienda Guidi Srl di Grignasco intende rafforzare la propria presenza in Gran Bretagna e per questo scopo ha siglato un accordo di partnership con E.P. Barrus che sarà il suo nuovo distributore sul mercato locale.

Barrus è un’azienda con oltre 100 anni di attività che ha sede a Bicester, 100 km a nord-ovest di Londra, ed opera nella distribuzione di prodotti di sei principali settori (motori, mezzi speciali, ricambi ecc), di cui il “marine” è uno dei più strategici.

In base agli accordi, dal 1° gennaio 2021 Barrus è diventato il dealer di Guidi nel Regno Unito, attualmente in affiancamento ad altri soggetti ma, a partire dal 1° luglio, in forma esclusiva.

L’azienda valsesiana, produttrice di accessori per la nautica, punta molto sulla ripresa del mercato inglese, dove i principali cantieri si sono riorganizzati dopo vari momenti critici e i segnali di un rinnovato dinamismo sono evidenti.

Bruno Guidi, fondatore dell’azienda, spiega le ragioni che hanno portato all’intesa: “Abbiamo sempre seguito con interesse il mercato britannico, dove siamo presenti da oltre trent’anni, e volevamo aumentare la nostra capacità di penetrazione: grazie alla capillare rete distributiva di Barrus ora riusciremo a coprire non solo tutta la nautica da diporto ma anche i mezzi commerciali e da lavoro. Potremo inoltre allargarci anche ad altri settori, al di fuori della cantieristica, in cui i nostri prodotti possono essere competitivi, pensiamo ad esempio all’idraulica civile”.

Gli fa eco Ben Allen, general manager della Marine Leisure Division di Barrus: “Guidi è un brand strategico che si va ad aggiungere alla nostra offerta nel settore marine. Siamo felici di poter lavorare con un produttore così orientato al futuro e che ha sempre mantenuto standard di altissima qualità. Le applicazioni dei prodotti Guidi si estenderanno anche ad altri settori in cui operiamo, oltre alla nautica”.

Secondo gli ultimi dati di British Marine il parco nautico britannico può contare su oltre 566 mila barche, di cui 216 mila a vela. I marina sono 576 per un totale di 95 mila posti barca in acqua, a cui si aggiungono oltre 1.300 scivoli, a testimonianza dell’ampiezza del mercato per gli operatori.

Guidi Srl ha chiuso il 2020 con una leggera flessione di fatturato, assorbendo quindi gli effetti del Covid senza particolari traumi. Il sostenuto andamento degli ordini nell’ultimo trimestre dell’anno scorso, unito ai piani di sviluppo dell’azienda già definiti - che comprendono anche l’espansione del sito di Grignasco già avviata e un ulteriore rinnovo dei macchinari – inducono a un ragionato ottimismo.

www.guidisrl.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove