Arriva il nuovo Pershing GTX80 Performance

Design e sportività in una piacevole esperienza di navigazione

Lo spettacolo della Pershing GTX series continua con Pershing GTX80: emozione senza fine che definisce un nuovo standard di divertimento e piacere. La connessione assoluta tra ambienti interni ed esterni, in cui gli spazi fluiscono senza interruzioni, crea un’inedita dimensione di comfort e un’esperienza di navigazione unica. Pershing GTX80 è la nuova imbarcazione del brand per la serie GTX, rivoluzionaria generazione di barche sportive pensate per esaltare la comodità a bordo e l’ampia vivibilità degli spazi, mantenendo le prestazioni eccellenti e la massima sportività tipiche del DNA Pershing.

Il nuovo modello, con lunghezza fuori tutto entro i 24 metri e con un baglio di 5,80 metri, è il risultato della collaborazione fra il Comitato Strategico di Prodotto Ferretti Group, presieduto dall’Ing. Piero Ferrari, lo studio di design Vallicelli Design e la Direzione Engineering del Gruppo.

Questo scafo, nato nello stabilimento Modelli e Stampi di Ferretti Group, coniuga le tecnologie avanzate e il sapere artigianale tipici del marchio, e si sviluppa su due ponti e uno sportbridge accogliendo comodamente fino a 8 ospiti grazie al layout con quattro cabine. Pershing GTX80 è il prodotto di uno studio approfondito sulle proporzioni, utile per creare un ricercato equilibrio volumetrico tra sovrastruttura e scafo, così da ottenere un’armonia architettonica innovativa per motor yacht sportivi di queste dimensioni.

L’equilibrio tra armonia architettonica e tecnologia si percepisce già fin dall’esterno, in cui si uniscono elementi stilistici tipici di Pershing con scelte innovative. Un esempio è il profilo dello scafo caratterizzato da una prua quasi verticale e da una sheer-line continua che traccia una curva leggermente convessa. Le impavesate, che a prua sono alleggerite da una fessura longitudinale, a poppa assolvono la doppia funzione di integrare i tonneggi e trasformarsi in terrazze laterali apribili, così da permettere una maggiore vicinanza con il mare. Lo scafo, caratterizzato da linee eleganti e filanti, contrappone la classica tonalità di grigio Pershing con un grigio più scuro nella sovrastruttura e con il carbonio lucidato nella parte dell’hard-top. Una palette di colori che esprime, già a prima vista, l’eleganza di questo modello.

Nella zona di poppa, il main deck si sviluppa su due livelli: uno dedicato al contatto con il mare, l’altro al relax più completo. Nel primo livello si trova l’area beach, di 28 m2 e con un baglio totale di 8,80 m, raggiungibile grazie ai terrazzini laterali apribili elettricamente. Qui, la plancetta si trasforma in un elemento strategico e può assumere tre posizioni differenti: può essere lasciata a riposo, utilizzata per il varo dei tender oppure, grazie alla movimentazione “dual linear lift” - realizzata così come le altre movimentazioni di poppa dalla società F.lli Canalicchio - può allinearsi perfettamente con l’area beach ampliandola e integrando la zona vivibile a poppa insieme ai terrazzini aperti. Un ampio gavone dedicato ai giochi d’acqua è accessibile dallo specchio di poppa.

Il secondo livello invece, è rialzato ed è dedicato al pozzetto da 14 m2 in cui è presente una zona dining con tavolo da pranzo e sedute free standing. Quest’area è connessa direttamente con la cucina interna grazie alla finestratura saliscendi elettrica a scomparsa che, una volta aperta, lascia lo spazio ad una zona utilizzabile anche come bar esterno che risulta così fruibile dal pozzetto. Qui, grazie alla porta di ingresso composta da due ante scorrevoli e sovrapponibili, si entra nella zona living di 36 m2. Posizionata a sinistra dell’ingresso, la cucina si sviluppa su tre lati ed è dotata di un bar counter interno oltre a quello affacciato sul pozzetto; quest’ultima soluzione permette di incrementare ulteriormente il carattere conviviale del Pershing GTX80 sottolineando maggiormente la connessione tra spazi interni ed esterni. Il layout interno del salone è disponibile in due versioni: una più informale, con divani strutturali lungo entrambe le murate e un tavolo estendibile, e una più formale, come a bordo della prima unità, dove a dritta di fronte alla cucina trova spazio un tavolo per 8 commensali.

Il design degli interni è dinamico così come lo stile di navigazione e di vita a bordo di Pershing GTX80. Il contatto con il mare è sempre più forte, anche grazie alla conformazione delle vetrate che circondano il salone e che, estendendosi anche al di sotto dei passaggi laterali, favoriscono il continuo contatto visivo con il mare anche in posizione seduta sui divani. Ricerca di mare e di luce, soprattutto nel salone, ulteriormente illuminato dal cielino: grazie alla suddivisione dei suoi pannelli in legno color grigio seta, si crea un gioco di tagli di luce LED diagonali incrociati che diffondono uniformemente la luce su tutto il ponte - dall'esterno all'interno - attraverso un motivo essenziale che valorizza molteplici angolazioni.

All’interno della zona living gli abbinamenti di colori sono stati scelti per esaltare i contrasti: una combinazione inaspettata, ma sorprendente, quella dei divani in pelle chiara con toni caldi accostati ai freddi laccati metallizzati effetto acciaio dei componenti di arredo.

All’estrema prua del main deck, infine, è posizionata la plancia di comando con una postazione rialzata dotata di tre monitor con il sistema di navigazione Simrad e seconda seduta.

La seduta pilota, dispone a un parabrezza di notevoli dimensioni - realizzato senza montante centrale come da tradizione Pershing - e dall’ estensivo utilizzo di finestrature contigue, che permettono alla postazione guida di offrire una visibilità a 360°. Al di sopra del parabrezza può essere installato un tettuccio apribile che, oltre a facilitare una ventilazione naturale dell’area, amplia la visuale e rende ancora più emozionante l’esperienza di navigazione.

La scala sul lato di dritta conduce al ponte inferiore, disponibile in due versioni: con quattro cabine e quattro bagni en suite, come nella prima unità, o con una dinette con bagno giorno al posto della quarta cabina ospiti di dritta. A centro barca è posizionata la cabina armatoriale che occupa l’intero baglio e dispone di un bagno en suite. Gli arredi – tutti altamente caratterizzati – trovano la massima espressione proprio in questa stanza, interamente rivestita da pannellature in cuoio azzurro ad effetto nuvolato, applicate con differenti spaziature e larghezze su pareti color legno naturale.

Rimandano al concept stilistico di questo nuovo progetto anche i pannelli dei cielini in cui le luce LED disegnano tagli, in continuità estetica con il main deck. I tagli di luce sono un elemento ricorrente e fondamentale nel design degli interni di questo modello: nella parete che ospita l’ampio televisore posizionato di fronte al letto armatoriale e nella parete che accoglie la testiera del letto – realizzata in pelle nera - sono presenti tagli di luce dritti e verticali che creano un ambiente moderno e raffinato, in coerenza estetica con gli arredi. Dalla porta situata di fronte al letto matrimoniale si accede al bagno armatoriale che, come le altre zone bagno, presenta sulle pareti dei pannelli laccati metallizzati e, dove la tonalità di azzurro delle cabine è ripresa nella colonna contenitore scultorea. I complementi di arredo del bagno, come la rubinetteria, il lavello o gli accessori per la doccia, sono di colore nero, in accordo con la tonalità metallizzata delle pareti e in contrasto con i mobili. Infine, anche nel bagno, si è prestata attenzione alla ricerca dell’elemento luce: il soffitto di questo spazio, infatti, riprende i tagli di luce presenti nelle pareti della camera così da sottolineare la scelta di un design coordinato, essenziale e di gran classe. Le cabine per gli ospiti, ampie e confortevoli, garantiscono la massima privacy rispetto alla zona crew – situata a centro barca a destra nave e dotata di due letti - il cui accesso si trova in pozzetto sotto la scala di salita allo sportbridge, un passaggio funzionale per coprirne visivamente l’ingresso.

Proprio come il Pershing GTX116, questo nuovo modello presenta un sundeck molto ampio, che con i suoi 23 m2 supera del 60% la media di categoria e garantisce uno spazio interno da “granturismo”. Un effetto ottenuto anche grazie alla tuga dal profilo ad arco dinamico e filante e all’hard-top in tessuto di carbonio - scelta optional - perfetto per alleggerire la struttura, garantire le massime prestazioni e mantenere la finitura estetica cromaticamente uniforme. Sul ponte troviamo a poppa un ampio prendisole che occupa l’intero baglio dello yacht, direttamente connesso al tavolo da pranzo con possibilità di panca aggiuntivo, che può essere servita da un capiente mobile bar. A prua del mobile bar, è installata la postazione guida esterna equipaggiata con un massimo di tre sedute e due monitor.

Pershing GTX80 è equipaggiata con tre motori VOLVO PENTA D13 IPS1350 dalla potenza di 1000 mhp ciascuno che permettono di raggiungere una velocità massima di 34 nodi (dati preliminari) e una velocità di crociera di 28 nodi. Come da tradizione del brand anche questo nuovo Pershing GTX80 è dotato di strumenti tecnologici innovativi come la timoneria elettroidraulica Volvo IPS, stabilizzatori di Assetto HUMPHREE e gli stabilizzatori giroscopici Seakeeper 2x NG 9 (optional) e funzionali upgradate del joystick di Volvo, come joystick driving e assisted docking. L’imbarcazione ha la certificazione CE in categoria di progettazione A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove