11 dicembre 2019

Arrivano in Italia i fuoribordo diesel OXE

pL’azienda reggiana Rama Motori S.p.A. ha stretto un accordo con l’azienda svedese Cimco Marine, produttore dei motori fuoribordo OXE Diesel, per la loro distribuzione in Italia

Rama Motori, già distributore ufficiale John Deere, ha firmato un accordo con Cimco Marine per la distribuzione dei motori OXE Diesel.

La gamma OXE parte da 125 cv, 150, 175 fino a 200 cv, tarature del medesimo 4 cilindri. Il 300 cv sarà disponibile dalla primavera 2020. Anche se questo fuoribordo è stato concepito per un utilizzo professionale, intensivo, (quindi adatto ad imbarcazioni come pilotine, o militari, o altre speciali, con elevate ore di operatività giornaliera) non si escludono altre opzioni per gommoni e tender, che in questo modo possono rifornirsi comodamente con lo stesso gasolio dello yacht, evitando di stoccare appositamente benzina.

I vantaggi sono innumerevoli: da un consumo che Cimco definisce pari al 45 per cento in meno rispetto all’equivalente a benzina, al comfort in termini di silenziosità e vibrazioni, alla durata molto elevata (con intervalli di manutenzione più lunghi), fino alle prestazioni in termini di coppia e reattività.

Jim Denley, Direttore Vendite ha affermato: «Sono sicuro che i clienti finali che hanno aspettato fino ad oggi un distributore ufficiale OXE Diesel e una rete di assistenza sul territorio nazionale saranno soddisfatti. Rama Motori, con la sua rete di officine autorizzate e l’ottimo servizio post vendita derivante dall’esperienza maturata come distributore ufficiale John Deere, è un ottimo acquisto per la nostra rete di distributori autorizzati».

Paolo Coccolini (Direttore Generale di Rama Motori) e Alan Ferrari (Responsabile Commerciale della divisione Rama Marine) hanno dichiarato «Crediamo che questa partnership commerciale possa destare parecchio interesse all’interno del mercato italiano dei fuoribordo. I prodotti OXE Diesel sono di alta qualità, silenziosi, pratici e rispettosi dell’ambiente. Sono una novità per il settore marino europeo e un nuovo concept in Italia. I primi riscontri dagli operatori del settore sono positivi».

www.rama.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove