30 settembre 2019

Benetti Oasis 40M a un armatore americano

Il primo Benetti Oasis 40M, yacht dislocante di 40,80 metri, con un baglio massimo di 8,50 metri, un pescaggio di 2,14 metri e una stazza lorda di 385 tonnellate, è stato venduto ad un armatore americano. La consegna nell’estate del 2020

1/29

“Nella mia vita sono sempre andato a tutta velocità”, racconta il nuovo armatore Tim Ciasulli, già Campione del Mondo di Offshore Powerboat Racing, con ben quattro record mondiali di velocità all’attivo. “Così, quando è arrivato il momento di costruire uno yacht, ho voluto affidarmi ad un cantiere che condividesse i valori in cui io e mia moglie crediamo: integrità, passione e senso di responsabilità. Il progetto, però, non doveva trasformarsi in un lavoro, volevamo che fosse veloce, facile e divertente. Abbiamo subito trovato un accordo e in soli due incontri siamo riusciti a mettere a punto l’equipaggiamento, il décor degli interni e i colori, esattamente come desideravamo!”.

Oasis 40M è uno yacht innovativo ed ambizioso, frutto della collaborazione tra Benetti e lo studio inglese RWD, un lavoro che è riuscito a coniugarsi con lo sviluppo degli interni realizzati dal prestigioso studio newyorkese Bonetti/Kozerski Architecture.

A bordo, l’armatore e i suoi ospiti potranno godere di ampi ed accoglienti spazi in cui si inserisce un design smart e raffinato. Le grandi altezze, una particolare disposizione delle aree interne ed esterne e le ampie vetrate contribuiscono alla spettacolarità dello yacht che, grazie a un inedito layout, presenta piattaforme laterali di poppa che si aprono con estrema facilità, consentendo un agevolato accesso al mare e allargando la beach area impreziosita da una infinity pool quasi a filo d’acqua.

“Su questo yacht si vive un modo nuovo di concepire il mare”, racconta Adrian Chisnell, Team Principal di RWD. “Gli ampi spazi, la piscina con idroterapia e il facile accesso all’acqua predispongono gli ospiti di Oasis 40M ad uno stile di vita a bordo dinamico e al tempo stesso rilassante”.

L’intento comune è stato principalmente quello di annullare i confini tra interno ed esterno e creare un ambiente unico, un loft sull’acqua, come spiega Enrico Bonetti, architetto di fama mondiale e partner insieme a Dominic Kozerski dello studio di New York Bonetti/Kozerski Architecture: “Abbiamo voluto che su questo yacht vi fosse un’intensa fluidità nella realizzazione degli ambienti e per questo sono stati utilizzati, sia per gli interni sia per gli esterni, materiali e colori uguali che regalano un’apparente informalità ad uno yacht molto elegante e sofisticato”.

I dati

Larghezza max 8,50 m
Immersione massima2,14 m
Scafo e Sovrastruttura Vetroresina
Dislocamento a pieno carico385 t
Capacità casse combustibile45.000 l
Capacità cassa acqua 8.000 l
Cabine armatore e ospiti 5 cabine per 10 persone
Cabine equipaggio 5 cabine per 9 persone
Motori principaliMAN V12-1400
Generatori2 x 100 kW
Autonomia a 12 nodi4.000 Nm
Costruttore Benetti Shipyard
Concept + Designer esterniRWD
Designer interni Bonetti/Kozerski Architecture

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove