02 November 2023

Bologna, il Salone chiude con un bilancio positivo e numeri in crescita

L’esposizione internazionale ha nel +300% dei visitatori rispetto al 2022 e nell’alto tasso di qualità del pubblico, i valori aggiunti. Appuntamento 2024 dal 19 al 27 ottobre

1/2

“Questa edizione del Salone Nautico Internazionale a Bologna ha segnato una svolta importante del progetto che portiamo avanti dal 2020. Accordi con le Istituzioni, non solo locali, con BolognaFiere Spa e iniziative speciali, con altre mostre concomitanti alla nostra nel quartiere fieristico come Auto e Moto d’Epoca e Show Time, sono riscontri che hanno consentito alla quarta edizione del Salone di registrare un aumento di visitatori pari al + 300% rispetto allo scorso anno”. Le parole del presidente di SNIDI (Saloni Nautici Internazionali D’Italia), Gennaro Amato, tracciano un bilancio più che positivo dell’esposizione appena conclusa e che proiettano l’appuntamento del 2024 ad un futuro immediato.

“Abbiamo già definito le date del 2024, nel periodo 19-27 ottobre, ma non abbiamo in effetti ancora chiuso l’appuntamento di quest’anno. Porteremo a Napoli, in occasione del Salone Navigare in programma dal 18 al 26 ottobre al molo Luise a Mergellina, molti clienti che hanno visitato Bologna e che verranno a testare in acqua le imbarcazioni ammirate a secco – conferma Gennaro Amato -. Una potenzialità, quella di legare i due saloni, che ci consente di promuovere la media e piccola nautica in un lasso di tempo e di territorialità”.

Se i dati confortano il bilancio, ancora in corso, dell’edizione 2023 sicuramente il progetto di Bologna per il 2024 ha tutti i numeri per proseguire nella sua crescita. La pianificazione, in accordo con la Regione Emilia-Romagna, di voler realizzare una fiera permanente del comparto consentendo agli amanti del mare di poter accedere ad un portale che illustrerà le produttività in corso per l’anno 2024, rappresenterà anche un “ponte” sino al prossimo appuntamento nel capoluogo felsineo.

Intanto a Bologna la produttività campana della media e piccola nautica, rispetto alle tante regioni presenti, ha raccolto non solo consensi del pubblico ma anche riconoscimenti ufficiali. È il caso del Cantiere Starmar di gommoni di Roberto De Salvi (Monte di Procida - Na), del Cantiere Tirrenia produttore di gozzi dell’imprenditore Antonio Tiano (Pozzuoli - Na), di Nautica Mediterranea Yachting dell’imprenditore Ugo Lanzetta per il nuovo motoscafo Z340 (Cuma NA), premiati con il Blue Award 2023. A sorpresa, a Bologna, premiato anche il presidente di SNIDI, Gennaro Amato, il numero uno è stato insignito per il suo totale impegno per il settore. A consegnargli il premio il consigliere di Snidi, Stanislao Esposito e il Segretario Generale di Afina (Associazione Filiera Italiana della Nautica) Ugo Lanzetta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove