16 novembre 2019

CANTIERE NAVALE SANTAMARGHERITA IL RITORNO

Nella cornice del castello medioevale di Morsasco in Piemonte, dimora di una firma storica della nautica italiana, l’architetto Aldo Cichero, si è tenuto l’evento di rilancio del marchio Cantiere Navale Santamargherita fondato nel 1960 da Mario Spertini. L’iniziativa è voluta da Ettore Cicchelero, giovane imprenditore e armatore

Cantiere Navale Santamargherita riparte dalla storia di un tempo, quando le imbarcazioni erano opere d’arte sartoriali costruite per soddisfare le esigenze dei propri armatori. L’obiettivo del cantiere è di riproporre la stessa filosofia e qualità costruttiva di un tempo abbinati alle più moderne tecnologie.

La presentazione è stata affiancata dai primi due progetti sviluppati uno da Aldo Cichero, il Blade che presto verrà svelato in tutti i dettagli, e l’altro dall’architetto Roberto Curtò, il Bulldog 88 (nelle foto) che nonostante la dimensione vanta un DNA da grande yacht. Si tratta di un explorer vessel in alluminio dai grandi volumi, completamente customizzabile, che può ospitare otto persone in quattro cabine. La caratteristica di questo yacht sono le vetrate con vista a 360 gradi che troviamo nel ponte principale e i grandi spazi esterni.

Ogni nuova costruzione verrà gestita in modalità “open book” certificata, in modo da garantire all’armatore la massima trasparenza sul dettaglio dell’insieme dei costi di costruzione.

www.santamargheritayachts.com

1/3
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove