29 aprile 2020

Confindustria Nautica per il charter

L’attività “ai tempi del coronavirus”, di Confindustria Nautica, non si è mai interrotta e l’Associazione delle industrie e imprese nautiche, dopo essersi spesa con grande impegno per la riapertura della “produzione”, ha ora in agenda il riavvio delle attività charteristiche, della filiera a contatto con il pubblico

Attraverso precise misure riteniamo possibile rendere sicura anche queste attività” – ha spiegato il Direttore Generale di Confindustria Nautica, Marina Stella.

Infatti, l’Associazione ha predisposto un importante documento tecnico, già nelle mani della task force-coronavirus di Palazzo Chigi, dove sono indicate le misure di protezione individuale e di organizzazione aziendale per il contenimento della diffusione del COVID 19, quelle di monitoraggio del personale e dei clienti, le operazioni di imbarco/sbarco dei charter, le regole per la sanificazione e la pulizia e infine le norme di comportamento obbligatorie.

Gli incontri con il Governo si susseguono ed è probabile che entro pochi giorni si possano adottare i provvedimenti necessari per avviare la ripartenza del settore.

Christian Signorelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove