07 March 2018

Estratto RID e marcatura CE

Riceviamo e pubblichiamo una lettere di un lettore circa un argomento importante come l'estratto RID e la marcatura CE, utile anche ad altri diportisti

Salve,
ho acquistato un natante 2005 marcato CE, il venditore mi ha dato tutti i documenti (certificato motore, estratto RID - Registro Imbarcazioni da Diporto - licenza vhf,) ma non il certificato CE e di conformità. Da quello che ho capito, l'estratto RID posso usarlo per la navigazione oltre le 6 miglia, ma non oltre le 12 perché natante. Quindi effettivamente l'estratto RID sostituisce i certificato CE e di conformità?
O successivamente questi documenti potranno servirmi? Anche perché tengo a specificare che sul RID non c'è la matricola del natante, ma solo la ex targa. Se potete farmi chiarezza. Grazie e saluti

​Antonio Scarfati

La risposta

L’estratto del RID – documento che riassume i dati d’iscrizione dell’unità cancellata dai registri - consente di navigare sino a 12 miglia dalla costa (per le unità marcate CE nei limiti meteo stabiliti dalla categoria di progettazione o, per le non marcate, se la precedente abilitazione alla navigazione era oltre 6 miglia), col numero di persone trasportabili indicato.

L’estratto, che è un documento “ufficiale” di navigazione, non sostituisce la documentazione di marcatura CE, depositata presso l’ufficio d’iscrizione (l’ufficio che rilascia il RID).
Per quanto ci ha detto, consigliamo di fare un controllo presso l’ex ufficio d’iscrizione in modo da avere la certezza che l’unità sia marcata CE, dal momento che nel RID consegnatole è riportata solo la targa della barca e non il suo CIN (Craft Identification Number, matricola della unità CE).
Potrebbe trattarsi solo di una dimenticanza dell’ufficio d’iscrizione oppure l’unità non è marcata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove