18 ottobre 2019

Ferretti Group cambia rotta e rinuncia a Piazza Affari

Nonostante la raccolta ordini molto positiva, il deterioramento delle condizioni dei mercati finanziari non ha consentito la corretta valorizzazione della Società che resta focalizzata sui propri obiettivi

Ferretti S.p.A. interrompe l’Offerta relativa al collocamento privato delle azioni ordinarie della Società sul Mercato Telematico Azionario gestito da Borsa Italiana nonostante l’apprezzamento manifestato dagli investitori, in particolare italiani ed asiatici che hanno sostenuto e creduto nell’azienda.

Tutto sospeso quindi a causa dell’improvviso abbassamento del prezzo di collocamento alla forchetta 2-2,5 euro dai 2,5-3,7 euro iniziali. Il socio di riferimento Weichai (che controlla l’86 per cento del capitale), infatti, è convinto che il prezzo a 2 euro per azione, suggerito dalla banche, non rifletta il vero valore di Ferretti Group alla luce dei risultati raggiunti dal management.

Il colosso cinese, tuttavia, ha confermato i piani di investimento annunciati con il progetto dell’offerta iniziale. Da qui la decisione di abbandonare temporaneamente il progetto, come precisato dal presidente Tan Xuguang, presidente di Weichai Group: “Ferretti continuerà a ottimizzare l’allocazione delle risorse dal mercato finanziario e individuare il momento giusto per la quotazione quando la situazione sui mercati finanziari si sarà stabilizzata”.


“Prima Ferretti chiuderà il bilancio e farà vedere quanto vale – ha poi aggiunto l’ad di Ferretti Alberto Galassipoi procederà con un collocamento privato di azioni. Il book è stato chiuso e allocato tutto ma a prezzi bassi, perché i mercati non sono amici di nessuno, né in Italia né negli altri Paesi. Lo sbarco in Borsa riprenderà dopo che avremo fatto vedere quanto valiamo e insieme a un nuovo socio”. Che potrebbe arrivare fino al 30 per cento del capitale, come previsto per il progetto iniziale di Ipo, per poi diluire la quota di tutti e tre i soci in caso di un nuovo tentativo di quotazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove