HH44 SC prova in mare: come va, pregi e difetti

Carbonio, resina epossidica, derive e interni alleggeriti e dai materiali esclusivi. Un catamarano per lunghe e veloci navigazioni con tante soluzioni uniche

1/5

HH 44 nella sua versione Sport Cruising è uno dei catamarani più innovativi presentati sul mercato nelle ultime stagioni ed è stato nominato per l’European Yacht of the Year 2024 insieme al Neel 52 e all’Outremer 52, che ha poi vinto la categoria Multihull. Il 44 è stato un avversario tosto da battere: costruzione, dotazioni standard, prestazioni e stile lo rendono un mezzo molto interessante, quasi unico sul mercato.

Le sue dimensioni non sono troppo impegnative: 13,43 metri di lunghezza scafo è una misura che lo rende facilmente gestibile in manovra, nei porti e anche in navigazione. La costruzione prevede scafi e coperta in sandwich di vetroresina e infusione di resina epossidica, con un massiccio utilizzo di carbonio per i rinforzi, tutte le paratie strutturali (che non sono incollate, ma a loro volta fascettate in carbonio e resina epossidica), lande, traversa di prua e musone, derive e relativi alloggi, pale dei timoni e gli stessi assi (ricavati dal pieno), gruette di poppa per il tender e staffe di alloggio per i due assi dell’elica. In pratica tutto lo scheletro della barca è in carbonio e il cantiere assicura al cliente una garanzia di 5 anni sullo scafo. A seconda della velocità di navigazione (maggiore è la velocità maggiore è l’effetto), le derive curve a C creano una forza capace di spingere in alto lo scafo “togliendo” qualche centinaio di chili al dislocamento. Il 44 è capace di sollevare lo scafo sopravento e le derive sono state costruite per resistere a un carico di lavoro doppio di quello massimo che è possibile applicare navigando. Purtroppo nella nostra prova a Port Ginesta, in Spagna, abbiamo incontrato condizioni meteo molto leggere e non abbiamo potuto apprezzare al meglio queste capacità. Con 6 nodi di vento sul Gps non abbiamo visto più di 6 nodi navigando prima con Gennaker e poi con Code 0, dati comunque rilevanti.

1/8

Il 44 è stato progettato per ospitare, fin da subito, una propulsione ibrida parallela, affidata a una coppia di motori diesel Beta da 30 cv e due motori elettrici da 10 kW per sfruttare tutte le possibilità del sistema. Dalla normale propulsione a carburante a quello puramente elettrica, dalla modalità generatore con i motori che funzionano come due generatori da 5 kW a quella idrogeneratore per ricaricare le batterie durante la navigazione a vela liberando le eliche dalla frizione. Una distesa di pannelli solari dalla potenza di 4,1 kW contribuisce all’indipendenza energetica e a una navigazione in entrata e uscita da porti e baie protette senza fumi ma con l’affidabilità e la sicurezza di due motori diesel per un sistema propulsivo “multifunzione” dalla potenza e consumi contenuti. In modalità elettrica si toccano circa 7,5 nodi di velocità, a seconda delle condizioni e del carico, per 1,5/2 ore di moto.


Il governo del catamarano è affidato a due postazioni con ruote basculanti (oggi sempre più diffuse) che permettono di spostare verso l’interno (con meteo avverso) o l’esterno il timoniere. Qui arrivano, nascoste sotto al ponte di coperta, tutte le cime e le drizze per un controllo totale del piano velico grazie a due coppie di winch sistemate davanti alle ruote. Ma è proprio questa organizzazione, pensata soprattutto per equipaggi ridotti, che nelle navigazioni più affollate può essere poco pratica, impedendo ad una seconda persona di manovrare agevolmente i winch per la presenza del timoniere. Certo esiste l’autopilota e la seconda stazione, ma in alcuni momenti può essere scomodo. Così come la visibilità verso prua, attraverso due “barriere” di vetro (vetrata all’ingresso e quella frontale) non è sempre ottimale.


Un’altra novità rigurarda la poppa dei due scafi: invece che essere aperti come tutti i catamarani che degradano verso l’acqua, sono chiusi da due portelloni che una volta aperti elettricamente diventano altrettante plancette. Una zona quindi versatile, molto sicura in navigazione ma a contatto con il mare quando si è in rada. Si rimane sempre all’interno del pozzetto e grazie anche al bordo libero importante non si ha mai la sensazione di poter finire in acqua. Due sedili a ribalta vicino alle ruote, da usare all’occorrenza, e due cancelletti a murata per l’ingresso a bordo completano un’efficace organizzazione del pozzetto.

1/4

Il 44 è una barca di serie e negli interni le scelte sono limitate al décor e non al layout, che prevede tre cabine con lo scafo di sinistra dedicato all’armatore. In prova abbiamo apprezzato il carteggio, che ha un’ampia superficie utile anche per lavorare, la ventilazione del salone, assicurata dalle grandi aperture in entrambe le vetrate di poppa/prua, l’altezza elevata di tutti gli ambienti, la cucina a U perfetta da usare anche nelle navigazioni più agitate e i grandi volumi di stivaggio ricavati nei gavoni di prua e pozzetto. Inoltre è possibile trasformare la terza cabina di prua, nello scafo di dritta, in una zona tecnica di lavoro con frigoriferi aggiuntivi e molto altro.


Esiste anche una versione meno cara del 44, la Ocean Cruiser e come ci spiega Paul Hakes, Ceo e co-fondatore del brand HH: «Non la definirei una versione low cost, mantiene infatti le stesse ottime qualità costruttive e di design ma quanto a finiture e materiali interni è meno “esclusiva” e, soprattutto, al posto delle derive curve a C ha due chiglie più indicate per la crociera dotate però di ali, quindi più performanti di quelle standard dei comuni cat di grande serie».

DATI

Lunghezza f.t. | Length o.a. m 15,31
Lunghezza scafo | Hull lenght m 13,43
Lunghezza al gall.| Waterline lenght m 13,37
Larghezza | Beam m 7,15
Pescaggio | Draft m 1,2-3,00
Dislocamento a vuoto | Light displacement kg 10.6060
Dislocamento a pieno carico | Full displacement kg 14.500
Serbatoio acqua | Fresh water x lt 400
Serbatoio carburante | Fuel tank x lt 550
Motori | Engines 2 x Beta 30 cv/hp
Motori elettrici | Electric engines 2 x 10 kW
Omologazione CE cat. | CE category A

Progetto Hudson Yacht & Marine Ltd.

Prezzo a partire da 1.415.000 $ iva esclusa

Cantiere

Hudson Yacht & Marine Ltd.

Dealer italiano | Italian dealer Yachtsynergy srl, Marina Calagalera, Porto Ercole (GR) Italy,

+39 0564 830234 – www.yachtsynergy.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove