09 gennaio 2019

Il Salone di Cannes cambia gestione, ma non subito

Dopo oltre due anni, il Tribunal de Grande Instance di Parigi ha stabilito che sarà la Fédération des Industries Nautiques a gestire il salone di Cannes e non più la Reed, la società inglese organizzatrice, ma non prima della decisione che sarà presa in appello

Dopo oltre due anni, il Tribunal de Grande Instance di Parigi ha stabilito che sarà la Fédération des Industries Nautiques a gestire il salone di Cannes e non più la Reed la società inglese organizzatrice, ma non prima della decisione che sarà presa in appello.

Il tribunale ha accolto la richiesta della FIN annullando la clausola post contrattuale che vincolava la Reed e la FIN in merito al Cannes Yachting Festival fino al 2041, considerando la durata della suddetta clausola eccessiva.
Tuttavia, si legge nella nota diramata da Reed, il Tribunale ha deciso di non rendere esecutiva la propria decisione, elemento che permette a Reed di continuare ad organizzare il salone fino a quando non sarà resa nota la decisione che verrà presa in appello.

«Siamo dispiaciuti per la decisione presa in questa prima istanza che annulla una delle clausole essenziali e determinanti del contratto firmato con la FIN. Chiaramente faremo appello contro questa decisione e resto comunque fiducioso che la giustizia riconoscerà la validità degli impegni presi dalla FIN e la nostra legittimità a continuare ad organizzare il salone di Cannes» questa la reazione di Michel Filzi, presidente di Reed Expositions France.

La FIN si era rivolta all’Autorità della Concorrenza per far annullare la clausola oggetto del contenzioso. Con una decisione del 9 agosto 2017, l’Autorità della Concorrenza aveva rigettato integralmente le richieste della FIN.

«La nostra priorità è sempre stata, e resta ancora, lo sviluppo del salone e l’interesse dei propri clienti, francesi e internazionali, e siamo particolarmente contenti dei successi registrati dalle edizioni 2017 e 2018 del salone, successi che intendiamo ovviamente replicare nel 2019 grazie alle iniziative annunciate lo scorso settembre. La posizione di salone in acqua n.1 in Europa e nel terzetto di testa a livello mondiale, la soddisfazione dei nostri clienti, espositori e visitatori, oltre al contributo dello Yachting Festival di Cannes alla crescita del mercato della nautica in Francia e in Europa sono per noi una grande fonte di soddisfazione oltre che una grande responsabilità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove