07 dicembre 2019

IPO Sanlorenzo chiude con successo

Chiude con successo l'offerta riservata a investitori istituzionali delle azioni del Gruppo Sanlorenzo, finalizzata alla quotazione sul segmento Star del mercato di Borsa Italiana.
Il prezzo di offerta è stato fissato in 16 euro per azione. Inizio delle negoziazioni previsto per il 10 dicembre 2019

Si è conclusa con successo l’offerta riservata a investitori istituzionali delle azioni ordinarie della Società finalizzata alla quotazione delle Azioni sul Mercato Telematico Azionario– segmento STAR, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.

Il prezzo di offerta è stato fissato in euro 16,00 per azione. L’Offerta comprende n. 4.500.000 azioni di nuova emissione rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione e (n. 7.600.000 azioni poste in vendita da Holding Happy Life S.r.l., azionista di maggioranza della Società e controllata da Massimo Perotti, Presidente Esecutivo di Sanlorenzo, inclusive delle n. 1.100.000 azioni oggetto dell’Opzione di Over Allotment al servizio dell’opzione c.d. greenshoe.

Sulla base del prezzo di offerta, il controvalore complessivo dell’operazione, inclusa l’Opzione Greenshoe, risulta pari ad euro 193,6 milioni e la capitalizzazione di Sanlorenzo è pari ad euro 552 milioni comprensivi dell’aumento di capitale di euro 72 milioni.

L’offerta ha riscontrato un forte interesse presso la comunità finanziaria nazionale e internazionale, con una richiesta al prezzo di offerta per un controvalore di circa euro 290 milioni da primari investitori qualificati, prevalentemente long only. La domanda proviene per circa due terzi da investitori esteri e per circa un terzo da investitori italiani.

In caso di integrale esercizio dell’Opzione Greenshoe, il flottante delle azioni Sanlorenzo sarà pari a 35,1% del capitale sociale della Società, e Holding Happy Life S.r.l. deterrà n. 20.702.000 azioni corrispondenti a circa il 60% del capitale sociale totale.

La data di inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie della Società, previa verifica da parte di Borsa Italiana della sussistenza dei requisiti di diffusione tra il pubblico, è prevista per martedì 10 dicembre 2019.

Nell’ambito dell’Offerta, Banca IMI (Gruppo Intesa Sanpaolo), BofA Securities e UniCredit Corporate & Investment Banking hanno agito in qualità di Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner.

Banca IMI (Gruppo Intesa Sanpaolo) ha agito anche in qualità di Sponsor per l’ammissione alla quotazione delle Azioni.

Alantra ha agito in qualità di advisor finanziario della Società. Lazard ha agito in qualità di advisor finanziario dell’Azionista Venditore.

Musumeci, Altara, Desana e Associati Studio Legale e Latham & Watkins sono stati rispettivamente consulenti legali italiani e consulenti legali internazionali della Società.

White & Case ha agito in qualità di consulente legale italiano e internazionale per i Joint Global Coordinator e per i Joint Bookrunner.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove