13 dicembre 2019

Italia Yachts, a Düsseldorf con l'IY 11.98 Bellissima Carbon e altre due grandi novità!

Al salone di Düsseldorf Italia Yachts esporrà l’IY 11.98 Bellissima con gli interni Carbon. Saranno inoltre presentati i progetti dei nuovi IY 14.98 e 15.98 in versione Bellissima (Cruise)

Italia Yachts 11.98 Bellissima Carbon

1/3

Italia Yachts è presente al Boot di Dusseldorf - Halle16 A03 - con l'inedita versione dell'IY 11.98 con gli interni progettati da Arbore and Partner, dove i colori per i rivestimenti sono il grey - blue,in contrasto con il bianco, per un look più deciso e accattivante.


La barca, ad eccezione degli arredi, è la stessa che nella versione Fuoriserie, ha vinto il Campionato del Mondo Orc 2019 a Sebenico (Sugar 3) e che tra gli altri risultati, annovera un secondo piazzamento all' Europeo IRC (Sarchiapone) la vittoria di classe al Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura (Scugnizza).

Dedicata alla crociera divertente e comoda, IY11.98 Bellissima gioca sulle essenze, sui rivestimenti e sulle luci diffuse che sottolineano il design degli arredi senza mai essere invadenti.

Italia Yachts 14.98 Bellissima

1/8

Stessa filosofia ma diverso target per il nuovo IY 14.98 Bellissima (Cruise) e Fuoriserie (Sport). Il progetto porta la firma dello Studio Cossutti oltre a quella del Cantiere, con gli interni ancora una volta a cura dello studio Arbore and Partners. È un’imbarcazione all round con performance da fast cruiser, facilità di conduzione e il comfort che caratterizza ogni Italia Yachts, per strizzare l' occhio anche alle lunghe crociere. La nuova barca, già venduta in 4 esemplari, toccherà l'acqua all'inizio della prossima estate.

Italia Yachts 15.98 Bellissima

1/2

In anteprima verrà presentata anche la versione Bellissima dell’IY 15.98 che, con il nuovo styling dei dettagli della tuga, gli interni derivanti dal concept dello studio Arbore and Partners su un layout con cucina a L, tre bagni e cabina per il marinaio, si inserisce meglio nel family feeling della gamma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove