Lürssen Tis, la reggia

Un sei ponti di 111 metri in cui si concentra l’inimmaginabile. La visita a bordo si trasforma in un viaggio onirico in cui ogni dettaglio esprime ricerca, qualità espressiva e meticolosa cura artigianale. Il design, di forte personalità, è opera dello studio londinese Winch Design

1/28

Al debutto internazionale, sul red carpet del Monaco Yacht Show 2019, l’evento più importante al mondo dedicato ai superyacht con oltre 125 unità esposte, Tis ha raccolto i favori che si devono all’ammiraglia della kermesse, mettendo in luce lo stato dell’arte raggiunto dalla migliore produzione teutonica.

A calamitare lo sguardo, all’arrivo in banchina, le linee che, a dispetto della mole (un sei ponti di 111 metri di lunghezza per oltre 16 di larghezza), appaiono filanti, eleganti e improntate a un equilibrio delle proporzioni cui concorre il design sinuoso e senza tempo delle sovrastrutture.

Tis è una signora dei mari dal grande charme, un capolavoro di maestria interpretativa e realizzativa che lascia letteralmente a bocca aperta. L’abilità del costruttore tedesco di Brema nel plasmare il gusto e i desideri del committente è evidente, soprattutto, nelle aree arredate esterne e, ancor più, nei preziosi e incantati ambienti interni.

Il viaggio a bordo diventa, così, un crescendo di suggestioni e stupori degni delle fiabe classiche più evocative. Tutto, dalla scansione dello spazio al più piccolo elemento decorativo, partecipa a intonare una sinfonia di scenari magici, con evidenti rimandi stilistici a hotel iconici, quali il Claridges di Londra e Le Bristol di Parigi.

1/25

111 metri stupefacenti

Colpisce, ad esempio, la profusione di marmo Calacatta Vagli e di profili in oro 23.8 carati inseriti nei cielini, per conferire una percezione di spazio vissuto originale e ricercato, e nella ringhiera della scala di rappresentanza a spirale, per rimarcare il carattere regale dell’ambientazione interna. In ogni locale, da quelli di rappresentanza a quelli della zona notte, i materiali, le lavorazioni e le scelte cromatiche evocano le atmosfere di un passato fatto di fasti e cerimoniali. Lo si respira chiaramente nel salone principale: un ambiente classico con pavimenti in quercia scura che rievocano quelli della Reggia di Versailles, arredi in mogano intarsiato con richiami allo stile dei regni Luigi XIV e XVIII e un pianoforte Steinway & Sons laccato bianco pronto a suonare in autonomia.

Altrettanto sontuosa è la sala da pranzo principale, trasformabile all’accorrenza il sala riunioni, con il tavolo intarsiato in stile parigino servito da sedici poltrone impreziosite da tessuti color blu pastello e oro ricamati a mano. I rimandi a “la Ville Lumiere” diventano massimi nel salottino da tè collocato nell’area di prua del top deck: un angolo magico fortemente caratterizzato in cui godere dell’atmosfera tipica della rinomata patisserie Ladurée, con divani in stile Luigi XVI e una palette di colori pastello in cui predominano il rosa, il verde e il porpora.

Dalla Francia il viaggio prosegue lungo gli angoli più suggestivi del pianeta. Sono quelli che dettano il décor delle otto suite dedicate agli ospiti in omaggio alle atmosfere della Dacia russa, della Provenza, del Mar Cinese, della Toscana, senza tralasciare metropoli quali New York, Marrakech, Londra e ancora Parigi.

All’armatore è dedicato l’intero ponte superiore che, da poppa a prua, contempla un salone di grande respiro, che riprende lo stile di quello principale risultando tuttavia meno formale grazie all’utilizzo di tonalità più tenui, e l’appartamento a tutta larghezza. Quest’ultimo gode di una doppia apertura sul mare, una sala massaggi, un salone di bellezza e per l’hair styling, due sale da bagno e altrettante cabine armadio cui segue la suite con vista panoramica a 180° sull’area privata esterna di prua.

In linea con le finiture incontrate nelle zone nobili, gli equipaggiamenti dedicati all’intrattenimento e al relax soddisfano ogni richiesta: dalla spa, massage room, hammam, palestra panoramica e piscina a sfioro di 12 metri sul ponte bridge sino alla sala cinema in stile Art Déco sul ponte inferiore.

Costruita in ottemperanza ai requisiti richiesti dalla PYC (Passenger Yacht Code), Tis prevede anche due postazioni per l’elicottero, una pista da ballo sotto le stelle, due tender di 38 piedi, cinque moto d’acqua, due rescue tender oltre a giochi d’acqua per grandi e piccini.

I dati

Lunghezza f.t. m 111

Larghezza m 18,40

Pescaggio m 4,20

Grosse tonnage 4.699

Serbatoio acqua t 50

MOTORI

2 MTU 20V 4000 M73 x 3.200 kW

Velocità massima nodi 18

Autonomia a 12 nodi miglia 7.000

Serbatoio carburante t 300

Architettura navale Lürssen Yachts

Design esterno Winch Design

Design interno Winch Design

COSTRUZIONE

Acciaio e alluminio

INDIRIZZI

Lürssen, Bremen-Vegesack, Germania,

www.lurssen.com/

*
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove