17 July 2022

Marina Militare Nastro Rosa Tour, vince Team IREN

All'Arsenale di Venezia si è svolta la cerimonia di premiazione

1/3

Gran finale a Venezia per il Marina Militare Nastro Rosa Tour, regata itinerante organizzata da Difesa Servizi SPA, SSI Events e Marina Militare, che dal 12 giugno ha portato dieci team in viaggio attraverso meravigliose località Italiane meno battute dal turismo di massa. Da Genova a La Maddalena, Formia, Crotone, Brindisi, Vieste, Ancona, fino a Venezia, l’itinerario del Marina Militare Nastro Rosa Tour ha permesso di far conoscere territori ancora poco esplorati e allo stesso tempo di mettere in evidenza discipline veliche innovative, basate sulla tecnologia del “Foil”.

Nella splendida cornice dell’Arsenale di Venezia si è tenuta la cerimonia di premiazione, evento molto partecipato da parte delle istituzioni e della cittadinanza: tra i presenti, il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, il Capo di Stato Maggiore della Marina ammiraglio di squadra Enrico Credendino e la Presidente del Consiglio Comunale di Venezia Ermelinda Damiano.

“Il Marina Militare Nastro Rosa Tour rappresenta il legame inscindibile tra la Marina Militare e la vela. Nell’attività velica si incrociano passato, presente e futuro: tradizione marinaresca, equipaggi d’élite e imbarcazioni all’avanguardia e performanti. Proprio a Venezia abbiamo chiuso ufficialmente l’edizione 2022 di questa iniziativa nata in sinergia con l'agenzia Difesa Servizi che, nella specificità dell’ambito velico-sportivo, alimenta la sensibilità per l’importanza che il mare riveste per il nostro paese, contribuendo anche a fare da volano economico “marittimo” in quello che stiamo vivendo come “il secolo blu” e che vede il tema della marittimità imporsi quale fattore chiave sui cui puntare per uno sviluppo sostenibile e inclusivo della nostra economia e di tutte le progettualità del mare” ha dichiarato il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Enrico Credendino.

“Una seconda edizione che conferma il successo della prima. Un ringraziamento particolare al ministro Garavaglia che con la sua presenza testimonia l’importante contributo che il tour ha dato alla crescita e alla promozione del brand “Italia” nel particolare settore dei turismi così detti “lenti”, nel quale si colloca il turismo nautico. Ringrazio il Capo della Marina Militare, ammiraglio Credendino, e la Forza Armata, alla quale ci lega un rapporto di affetto e condivisione di valori, per il supporto, il sostegno e l’accoglienza che ci ha dato nelle città a vocazione marittima che hanno ospitato la regata. Grande interesse è stato riscontrato dalle amministrazioni locali, che hanno accolto l’iniziativa con curiosità ed interesse. Le amministrazioni comunali sono state disponibili e vicine, attente a cogliere l’occasione per promuovere, con eventi collaterali, il proprio territorio. Per questo voglio ringraziare i Presidenti di Regione e tutti i sindaci delle città che hanno ospitato il tour. Questo incontro tra istituzioni e amministrazioni locali, che ci consente di valorizzare il territorio attraverso lo sport, è un bel gioco di squadra che si chiama 'Sistema Paese'. Un tour all’insegna della sostenibilità, per valorizzare e far conoscere i diversi progetti ai quali Difesa Servizi lavora in collaborazione con il Ministero del Turismo, Enit, Agenzia del Demanio, quali ad esempio il Progetto Valore Paese Italia, nel quale si colloca 'Valore Paese Fari', con la sua rete di Fari riconvertiti in chiave turistico ricettiva presenti lungo tutto lo stivale” ha dichiarato l'Avvocato Fausto Recchia, Amministratore Delegato di Difesa Servizi S.p.A., organizzatore dell'evento.

"Con questa seconda edizione abbiamo ottimizzato e potenziato i rapporti con le istituzioni e con le realtà che a vario titolo hanno supportato la nostra attività. I risultati sono concreti, di livello e l'outcome è sotto gli occhi di tutti: il parterre riunito a Venezia per la premiazione è il miglior biglietto da visita per una manifestazione che è cresciuta sotto tutti i punti di vista di frazione in frazione. Ringrazio i nostri partner, a partire da Difesa Servizi S.p.A. e Marina Militare, e tutti i miei collaboratori, senza i quali oggi non saremmo a commentare quello che ritengo un grande successo. In chiave futura puntiamo a coinvolgere maggiormente le amministrazione comunali e regionali, con l'obiettivo di avere dei team che ne siano diretta espressione" ha dichiarato Riccardo Simoneschi, CEO di SSI Events co-organizzatore della manifestazione.

I dieci team partecipanti alla manifestazione, ciascuno composto da un atleta di Kite o Wing Foil, uno di Waszp e due velisti offshore con i Beneteau Figaro 3, hanno completato il loro giro attorno all’Italia, determinando, evento dopo evento, le classifiche che ieri hanno permesso di incoronare il team vincitore dell’edizione 2022 del Marina Militare Nastro Rosa Tour.

A centrare la miglior combinazione di risultati, salendo sul gradino più alto del podio, è stato Team Iren, guidato dal team leader Gianluca Buffo: “Ragazzi, abbiamo vinto! Che avventura fantastica il Marina Militare Nastro Rosa Tour, alla scoperta di località stupende, con persone incredibili, sempre nel segno della sostenibilità, uno degli obiettivi perseguiti da Iren: sono entusiasta di questa vittoria e riconoscente a tutti gli atleti del mio team che, con lavoro di squadra e supporto reciproco, sono riusciti a portarci sul gradino più alto del podio” ha commentato Buffo, CEO di Iren. Medaglia d’argento in classifica generale per il team Marina Militare, sul podio con il Team Leader contrammiraglio Domenico Guglielmi; bronzo overall per Mexedia, capitanata dal CEO Orlando Taddeo.

Regate adrenaliniche nella flotta Waszp, dove a conquistare la medaglia d’oro è Team Iren con l’atleta Francesco De Felice, che si aggiudica anche un soggiorno presso il Faro delle Formiche di Grosseto. Secondo posto per Team Sanfer Visconti, con l’atleta Federico Quaranta, mentre Oman Sail con Jasper Carlos Urban è terzo.

Anche nella categoria offshore, dove gli equipaggi hanno regatato a bordo dei Beneteau Figaro 3 forniti dall’organizzazione, la battaglia è stata aperta fino all’ultimo: sul podio sono saliti Team Mexedia, con Claudia Rossi e Cecilia Zorzi, al terzo posto, precedute da ENIT con Matteo Sericano e Pietro D’Alì. La vittoria è andata al Team Marina Militare, con Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi.

Nella classifica della categoria Board, sul podio sono saliti Team Iren, medaglia d’oro, Mexedia, argento, e The Ocean Race, bronzo.

Il premio del Campionato Italiano Interforze – Trofeo Amerigo Vespucci è andato all’equipaggio offshore della Marina Militare (Pendibene-Valsecchi), seguito sul podio da quello dell’Aeronautica Militare (Bannetta-Simeoli).

Nella mattinata di sabato, velisti ed ospiti hanno partecipato ad un’indimenticabile veleggiata dall’Arsenale di Venezia a Piazza San Marco sui Beneteau Figaro 3, accompagnati per l’occasione anche dal Moro di Venezia e dal catamarano Lo Spirito di Stella, a bordo del quale è salito anche il Ministro Garavaglia, per scoprire di più sul progetto Wheels On Waves, che si propone di rendere la vela un’esperienza accessibile anche per persone affette da disabilità.

Calato il sipario sul Marina Militare Nastro Rosa Tour, l’organizzazione di Difesa Servizi e SSI non si ferma e guarda già agli appuntamenti futuri.

Sono infatti stati pubblicati i bandi di regata del Campionato del Mondo Double Mixed Offshore e del Nastro Rosa Veloce, manifestazioni in programma da qui all’autunno: si inizierà con il Campionato del Mondo Double Mixed Offshore, che farà base in Slovenia dal 19 al 25 settembre, per poi proseguire con il Nastro Rosa Veloce, l’avvincente ed iconico giro d’Italia senza fermate da Venezia a Genova, che partirà dalla Serenissima sabato 5 novembre.

Come sempre, saranno 10 i Beneteau Figaro 3 messi a disposizione dall’organizzazione: le iscrizioni sono aperte e saranno accettate secondo il criterio first comes-first serves, per cui l’organizzazione consiglia di completare la propria registrazione quanto prima.

www.nastrorosatour.it

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove