24 May 2018

Nautica, buone le previsioni per l’estate

Parte bene la nautica italiana in vista dell'estate con un aumento del 15% degli arrivi a seguito delle nuove accise sui carburanti e la rivisitazione del regime di esenzione Iva imposte dal Governo francese. Sarà la Liguria in primis a beneficiare di questa situazione.
Nautica, buone le previsioni per l’estate

Pare che l’estate alle porte sarà ricordata come la stagione perfetta per marina e porti delle nostre coste che dovrebbero registrare +15% di arrivi. Le ragioni? L’esodo di imbarcazioni dalla Costa Azzurra in seguito alle misure messe in atto dal Governo francese che, su indicazione dell’Unione Europea, rendono gli approdi francesi meno vantaggiosi rispetto al passato.Tra le principali: le nuove accise sui carburanti e la rivisitazione del regime di esenzione Iva che hanno provocato un aumento dei costi che dovranno sostenere gli armatori. Sarà la Liguria in primis a beneficiare di questa situazione.

Sul fronte italiano continua la ripresa del settore con gli italiani che sono tornati ad acquistare la barca per le vacanze e di conseguenza aumenta anche la richiesta di posti barca.
Un’opportunità da non perdere come ha affermato Lorenzo Pollicardo (segretario generale di Nautica Italiana) in un’intervista a The Meditelegraph «La Francia presto correrà ai ripari, per la Liguria questa è un’opportunità da cogliere al volo. Le nostre strutture non hanno mai avuto nulla da invidiare a quelle francesi, ma la Francia fino a poco tempo fa aveva un regime agevolato per gli yacht. Ora l’Ue ha obbligato Parigi ad adeguarsi alla normativa europea e visto l’innalzamento dei prezzi decine di barche decideranno di spostarsi in Liguria. Non facciamoci però illusioni perché i francesi cercheranno in tutti i modi di correre ai ripari. Dobbiamo lavorare per trattenere queste imbarcazioni tutto l’anno nei nostri porti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA