OTAM vola con il nuovo 85 GTS, l’open ad ali di gabbiano

Un progetto sviluppato con Marine Design di Umberto Tagliavini e in collaborazione con lo studio R+P Architecture. La particolare apertura ad ali di gabbiano permette flessibilità e garantisce sicurezza in navigazione. Due le motorizzazioni proposte, per una velocità massima di 45 nodi


Otam presenta il nuovo OTAM 85 GTS, un progetto sviluppato con Marine Design di Umberto Tagliavini e in collaborazione con Niccolò Pasquini e Alessio Riccobaldi dello studio R+P Architecture.

Per la prima volta su un modello OTAM, l’armatore potrà optare per diverse configurazioni della prua, tra le quali la possibilità di avere una lounge con coffee table o un prendisole. Il risultato è un open flessibile, che vuole offrire il massimo comfort sia in navigazione sia sia all’àncora.

La particolare apertura ad ali di gabbiano ispirata alle supercar, strutturata a partire da una “spina” centrale, riflette questa volontà: in navigazione, con le ali abbassate, il senso di protezione è totale e la turbolenza ridotta, mentre quando si è in rada è sufficiente sollevare le due ali per ottenere quella sensazione di contatto con la natura tipica degli open quando sono all’àncora.

Una poppa che sorprende

Una sensazione amplificata dalla poppa aperta, che assicura un accesso al mare comodo e sicuro e dalla prua che consente di avere un'altra porzione da utilizzare come dining e prendisole. L’armatore potrà customizzare ogni parte della barca, dal layout interno ad ogni singolo dettaglio.

Il comfort si associa al carattere sportivo del progetto con due propulsori MTU 16V da 2600 cavalli ciascuno per una velocità massima di 45 nodi (35 nodi di crociera), mentre se si opta per una coppia di CAT C32 da 1925 cavalli si raggiunge una massima di 38 nodi (32 di crociera. In entrambi i casi i motori saranno accoppiati a trasmissioni Arneson

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove