Ovni 370, la nuova sfida in alluminio

Per questo entry level della gamma Ovni gli studi Mortain/Mavrikios e CBA hanno scelto nuove forme di scafo con prua rovescia e volumi larghi e potenti.

La sfida è stata lanciata dal cantiere francese: realizzare uno scafo a vela in alluminio a chiglia retrattile di soli 37 piedi con i criteri di progettazione per la crociera a lungo raggio è stato un obiettivo centrato. Anche se la misura della barca (lunghezza ft 11,95 metri) è insolita per quel genere di navigazioni, il 370 vanta la certificazione di categoria A. Per questo entry level della gamma Ovni, gli studi Mortain/Mavrikios e CBA hanno scelto nuove forme di scafo con prua rovescia e volumi larghi e potenti (larghezza 3,99 metri) che permettono grandi volumi a prua e comfort in navigazione con prestazioni interessanti grazie a una superficie velica di bolina pari a 69 metri quadri: una concezione dello scafo che contribuisce a ridurre il beccheggio conservando i parametri di robustezza e prestazioni. Il 370 ha doppia pala del timone, rollbar, tuga panoramica e la scelta tra due diverse versioni del salone interno mentre per l’ospitalità notturna sono previste due cabine doppie, una a prua e un’altra a poppa sulla fiancata sinistra.

www.alubat.com

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove