12 luglio 2019

PBoats, la barca stampata in 3D

Durante la Foiling Week (Malcesine fino al 14 luglio), verrà presentata la barca a vela realizzata con parti stampate in 3D nata dalla collaborazione tra Pboats e Elmec 3D

1/3

L’idea di PBoats era di creare un 10' "volante" (uno scafo che si solleva sull’acqua grazie alla presenza di due foil) a titolo di ricerca e sviluppo, realizzata dallo studio navale Hugh Welbourn DSS inventor.

Un'imbarcazione semplice da gestire e adatta anche ai ragazzi, costruita principalmente in carbonio e vetro. Una soluzione interessante anche per un pubblico meno allenato, ma appassionato di vela.

Presentata per la prima volta lo scorso anno alla Foiling Week di Malcesine, l’imbarcazione diventa un progetto di tale interesse tanto da pensare di poterlo commercializzare.

Nella costruzione del foiling mancavano però delle migliorie e personalizzazioni. Da qui nasce la collaborazione tra Pboats ed Elmec 3D. Una collaborazione che ha già visto la stampa di alcune parti, come la torretta, i cuscinetti superiori e inferiori per foil (parti normalmente molto complicate da produrre con sistemi tradizionali) e base supporto albero specifica, realizzati con tecnologia Multi Jet Fusion di HP e già testati in acqua. Tra i principali vantaggi: la personalizzazione e la riduzione dei costi di produzione.

La piccola vela è pronta per essere presentata sul mercato. Sempre in occasione della foiling week è visibile il prototipo dello scafo, realizzato con pannelli in carbonio e pvc espanso e verranno mostrati i particolari realizzati con tecnologia di stampa 3D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove