La prova dei rib Capelli con motori Yamaha, tra prestazioni e comfort

Siamo stati a Cavalaire sur Mer, dove Capelli e Yamaha hanno presentato due nuovi modelli di gommoni semirigidi

1/5

La splendida baia di Cavalaire sur Mer è stata scelta da Capelli e Yamaha per presentare due nuovi modelli di gommoni semirigidi.

Il Tempest 900 Open ed il 1000 WA hanno conquistato la parte di protagonisti di fronte ad un gruppo di giornalisti italiani e francesi del settore e in uno specchio acqueo che, nel tardo pomeriggio della prima giornata in particolare, ha subito gli schiaffi di un potente vento di ponente con onda corta e raffiche. Ma, sia con il mare calmo della prima parte della giornata e nel mattino della giornata seguente e sia con meteo impegnativo, hanno messo sulla scena le tipiche carene del cantiere Capelli con notevoli quote velocistiche e alti livelli prestazionali.

Entrambi i due scafi si sono fatti notare per le doti sportive nonostante fossero concepiti per un utilizzo normale, ovvero adeguato alle esigenze di gruppi familiari.

Il 900 open, dotato di un fuoribordo Yamaha da 425 cavalli, ha superato i 50 nodi con 5 persone a bordo nonostante l’elica utilizzata da 21” non fosse quella più adatta: l’ingegner Matteo Ricardi, responsabile del Dipartimento tecnico del cantiere, spiegava che, con l’elica da 18” non disponibile nei giorni precedenti la prova, si erano agevolmente toccati i 52 nodi.

Una prestazione eccellente che ha messo in risalto anche le qualità della carena praticamente simile di quella offerta dal 1000 WA. Sono linee d’acqua concepite dal cantiere cremonese che permettono un agevole passaggio sulle onde senza problemi in grado di inficiare la qualità della vita a bordo, offrono virate senza neppure la minima “sbavatura” ovvero senza deriva o cavitazioni e con un’invidiabile tenuta di rotta.

Il 1000 WA, invece, dotato di due Yamaha da 300 cavalli ciascuno, raggiunge “soltanto” i 47 nodi con 7 persone a bordo confermando la sua sportività anche con la velocità di crociera oltre i 24 nodi e la planata raggiunta in circa 5 secondi nonostante sia un gommone da famiglia come confermano gli interni con due posti letto e toilette separata.

Questa rinnovata versione del 1000, inoltre, rappresenta un deciso salto di accoglienza rispetto al vecchio modello pur mantenendo l’alta qualità dei materiali e della lavorazione. L’altezza interna, infatti, è stata maggiorata di 10 centimetri, la cabina completamente ridisegnata così come l’area prodiera con la zona prendisole, aumentata le dimensioni delle finestrature per offrire più luce naturale agli interni, rivista la plancia con strumenti più grandi, nuova anche la panca del pozzetto a cui è stata data una dimensione più conviviale.

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove