30 January 2020

Rio Yachts al NauticSud con i modelli di punta

Rio Yachts sarà presente al NauticSud presso la Mostra d’Oltremare di Napoli dal 9 al 17 febbraio con: Rio Sport Coupé 44, Rio Paranà 38 e Espera 34

Sport Coupé 44

Sport Coupé 44 è il restyling del suo predecessore Colorado 44. Il cambiamento principale consiste nel design del prendisole di poppa, ampio e comodo, oltre numerose modifiche estetiche e funzionali che compaiono in tutta l’imbarcazione.

Sport Coupé 44, hard top ricco e performante dalle linee sportive, ha una lunghezza di poco più di 14 metri ma spazi interni ed esterni molto generosi rispetto alla sua categoria. Il pozzetto in teak è unico nel suo genere: ampio (mq 8) e “tutto piano”, unisce pozzetto e timoneria, per privilegiare il godimento degli spazi esterni e la convivialità con amici e ospiti.

Arredato con un grande divano e un divano prendisole, due tavoli, televisione a scomparsa ed una comoda cucina esterna dotata di lavello, vetroceramica, frigo e forno a microonde, è diviso da una porta a scomparsa che chiusa permette di godere al meglio dell’aria condizionata nelle giornate più calde, di chiudere con più sicurezza lo scafo o semplicemente di avere maggiore intimità per un aperitivo in banchina, ma aperta scompare sulla destra creando uno spazio unico di condivisione. La timoneria ha un soffitto scorrevole in cristallo, un finestrino laterale e lunghe vetrate laterali che permettono luce, aria e un’ottima visibilità.

La plancetta di poppa è spaziosa con possibilità di movimentazione idraulica per l’alaggio e il varo del tender o della moto d’acqua.

All’interno troviamo una zona divani personalizzabile (con possibilità di creare una lavanderia, una zona studio, una seconda cucina) tre cabine (6 posti letto) e due bagni.

Paranà 38

Un nome storico, capostipite del catalogo Rio d’antant che si presenta con nuovi contenuti originali. Natante, è un 13 metri dallo stile sportivo e design innovativo. La barca è ben accessoriata, curata nei particolari, pratica e che si accredita come modello leader della sua categoria.

Come da tradizione la cifra significativa del nuovo modello è il perfetto equilibrio raggiunto degli spazi interni ed esterni.

La livrea è di color bianco e antracite. All’esterno è situato un pozzetto in teak piano, ampio e convertibile, a seconda dell’occasione, in un grande tavolo a comando elettrico o in accogliente prendisole. Completano il tutto una spaziosa chaise longue e la cucina esterna. Il soft top permette di gestire la luce e il caldo estivo in tutta semplicità, sommando il comfort del tetto scorrevole alla possibilità di un’apertura quasi totale. Si ottiene così la praticità di un pozzetto coperto con la linea da motoscafo.

Sotto coperta: due cabine a tutto baglio e due bagni, cucina equipaggiata con dinette trasformabile, ampie vetrate che permettono una eccezionale luminosità, dettagli di stile e accessori esclusivi, all’insegna dell’italian style.

Espera 34

È un open di 10 metri di lunghezza, entry level della gamma ma al tempo stesso icona del nuovo corso che così bene coniuga il passato e il futuro del patrimonio di Rio. Il nome è il medesimo della prima barca in legno costruita nel 1961, e apre la strada alla nuova linea Espera: open puri, moderni ed eleganti e performanti.

Con i suoi 10 m. di lunghezza si posiziona in quella fascia di mercato che abbraccia sia armatori alle prime armi che quelli esperti e navigati.

Da poppa verso prua il percorso prevede: un ampio pozzetto trasformabile da semplici sedute a prendisole-relax a zona pranzo; un monoblocco in vetroresina che racchiude al suo interno lavello, frigorifero, piastra cottura e piano di lavoro e divide la zona ospiti da quella di guida.

Scendendo sottocoperta troviamo un bagno, una dinette a “C” trasformabile all’occorrenza in letto e in più un piccolo letto matrimoniale nella zona sotto la plancia di comando

Espera 34 è la barca che nel 2011 ha ottenuto la nomination per il Premio Compasso d’Oro ADI, che è il più antico, ma soprattutto il più autorevole premio mondiale di design.

www.rioyachts.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove