05 settembre 2013

Saphire 27, pedigree d’eccezione

Un piccolo racer confortevole anche per un uso crocieristico. Complice un piano velico potente e moderno, ha prestazioni elevate anche con poco vento…

Saphire 27, pedigree d’eccezione

Il Saphire 27 è veloce da alare grazie all’albero amovibile e alla chiglia retrattile, ha qualità veliche entusiasmanti sia di bolina sia al lasco.

Costruito da Delphia Yachts con la tecnica dell’infusione, è un one design leggero e veloce, abbastanza semplice per farci regate con la famiglia, ma anche sufficientemente tecnico per divertire i più esperti.        

LA PROVA guarda le foto
Caratterizzato da forme di carena dalle sezioni tonde e piene sin da prua e da murate verticali che, verso poppa, si sviluppano in uno spigolo accentuato, il Saphire 27 ha dato prova di essere estremamente veloce sia di bolina sia al lasco.
Proprio in quest’ultima condizione ha dimostrato di trovarsi particolarmente a suo agio, tanto che con gennaker a riva si supera facilmente la velocità di carena fino a planare a 9 nodi di velocità con meno di 10 nodi di reale.

INTERNI guarda le foto
Pur non avendo un’altezza interna che permetta di stare in piedi eretti, il volume disponibile sotto coperta risulta sufficientemente generoso.
Ci sono infatti due lunghe panche a murata con tavolino centrale ad ante richiudibili e un ampio spazio prodiero, che può essere equipaggiato con cuccette in tubolare abbattibili. In tutto si hanno quindi a disposizione quattro comodi posti letto.

I DATI
Lunghezza f.t. m 8
Lunghezza al gall. m 7,50
Larghezza m 2,50
Pescaggio m 1,70/0,45
Dislocamento kg 1.150
Omolog. CE categoria C
Progetto Claudio Maletto e Mauro Sculli
http://www.saphireboats.com/

La prova completa nel numero di Vela e Motore febbraio 2013. Per richiedere i numeri arretrati: 02 38 085 402.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove