Schenker lancia il sistema di purificazione acqua dolce di semplicità Zen

Si chiama Pick&Drink e sarà presentato al Salone Nautico Internazionale di Genova.

1/3

Platone diceva che “La necessità è madre dell’invenzione”. Questo sembra essere il principio ispiratore di Schenker Watermakers che presenta Pick&Drink, un accessorio semplice e conveniente, di grande efficacia in ottica di temi ambientali e praticità a bordo.

Si tratta di un kit completo installabile con facilità che consente di rendere perfettamente potabile e di buon sapore l’acqua del serbatoio. Solitamente si evita infatti di utilizzare l’acqua dolce per cucinare o per dissetarsi proprio perché il serbatoio, sia che venga riempito in banchina o alimentato dal dissalatore, non è sterile e rilascia spesso sapori non gradevoli. Pick&Drink consente di purificare l’acqua eliminando fastidiosi gusti dovuti allo sviluppo di batteri nel serbatoio. In questo modo è possibile erogare direttamente acqua dolce di ottima qualità e assolutamente sicura con la stessa praticità della cucina di casa.

Evitando altresì di stivare a bordo bottiglie di plastica si ottiene così il doppio vantaggio di conservare liberi i già esigui spazi nei gavoni (in modo particolare sulle barche di dimensioni limitate) rivolgendo altresì un occhio alla salvaguardia dell’ambiente, argomento sensibilmente dibattuto e di grande attualità anche in ambito nautico.

Il sistema è composto da una coppia di filtri già assemblati di forma compatta adatti per essere montati nel mobile del lavello e da un erogatore. Il montaggio è semplice grazie alla completa raccorderia in dotazione e sfrutta la rete pressurizzata dell’acqua dolce di bordo senza alcun bisogno di alimentazione elettrica.

A livello tecnico il primo filtro è formato da un “carbon block” che assolve al compito di eliminare le impurità fino a 5 micron, il cloro e altri sapori e odori indesiderati, mentre il secondo filtro trattiene impurità fino a 0,15 micron compiendo quindi la filtrazione raffinata dell’acqua e riducendo l’eventuale carica batterica del 99,99%.

Anche la manutenzione del sistema è molto semplice. Le cartucce dei filtri, una volta esaurite, vengono facilmente sostituite grazie ad un pratico sistema di connessione a baionetta con fermo di sicurezza. L’unico accorgimento consigliabile per il corretto funzionamento e garantire quindi i requisiti di potabilità dell’acqua consiste nella sostituzione dei filtri dopo un lungo periodo di inattività.

www.schenker.it

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove