Sessa C47, tra tradizione e innovazione

Presentanto al Salone Nautico di Venezia, nella versione standard la propulsione è affidata a una coppia di IPS da 500 Hp, ma sono disponibili anche i motori da 600 e 650 Hp.

Al Salone Nautico di Venezia Sessa Marine ha presentato il nuovo Sessa C47. Pur mantenendo gli stilemi diventati un simbolo del cantiere, come la falchetta alta e la barra che unisce le linee sul fianco, la new entry mostra un nuovo hard top dalle linee sinuose, che si integra con gli scudi laterali del tetto. In 14,27 metri di lunghezza e 4,39 metri di larghezza, Sessa C47 sottocoperta dispone di tre cabine (un’armatoriale, una vip e una ospiti) e due bagni, per ospitare fino a 7 persone. Buone le altezze: nella master cabin il soffitto è a 2,19 metri, mentre nella cabina di prua e in dinette, l’altezza è di 1,98 metri. La plancia è ben inserita nel salone, caratterizzato da un divano con tavolo, che può ospitare fino a 4 persone. Elemento fondamentale è la porta di cristallo che divide il salone dal pozzetto: un dettaglio che la individua immediatamente come l’alternativa “chiusa” del modello C44, un best seller di Sessa Marine. Nella versione standard la propulsione è affidata a una coppia di IPS da 500 Hp, ma sono disponibili anche i motori da 600 e 650 Hp. Il dislocamento a pieno carico è di 16.400 kg.

www.sessamarine.com

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove