Sirena 68, meno consumi e maggiore autonomia

Lungo 21,4 metri e con un baglio massimo di 5,9 metri, Sirena 68 ha un dislocamento di 47 tonnellate e monta motori Volvo D13 da 900 o 1.000 hp (optional), che gli permettono di raggiungere una velocità di punta da 26 a 28 nodi.

1/8

Uno scafo concepito per lunghe distanze e un miglioramento in termini di comfort e sicurezza in tutte le aree della barca. Sono queste le novità del nuovo Sirena 68, che debutterà a Cannes con l'innovativo scafo German Frers, che contribuisce a ridurre i consumi e aumentare l’autonomia, stimata in 1.200 miglia a 10 nodi, per assecondare la voglia di navigare dei crocieristi più esperti. Lungo 21,4 metri e con un baglio massimo di 5,9 metri, Sirena 68 ha un dislocamento di 47 tonnellate e monta motori Volvo D13 da 900 o 1.000 hp (optional), che gli permettono di raggiungere una velocità di punta da 26 a 28 nodi. Il design esterno è dello studio Frers Naval Architecture & Engineering, mentre per gli interni Cor.D.Rover Design Studio ha previsto un salone accessibile da poppa, che ospita una zona pranzo e cucina a vista, illuminato da grandi vetrate che creano giochi di luce naturali negli ambienti di bordo. La cabina armatoriale si trova a centro nave ed è a tutto baglio, con un letto king-size, mentre per gli ospiti ci sono altre due cabine, a cui si aggiunge quella opzionale per l’equipaggio.

www.sirenayachts.com

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove