Solaris Power 40 Open: storia di un successo e tanti primati

Il mercato ha premiato le qualità marine e l’eleganza di Solaris Power, tanto che il cantiere ha moltiplicato per cinque le sue vendite e ha rilanciato con il 40 Open, con spazi superiori alla categoria

1/14

Si presenta sul mercato come la barca dei primati il nuovo Solaris Power 40 Open. Con il nuovo modello, il cantiere promette infatti il layout esterno più lungo della categoria, la più ampia area di vivibilità tra dinette e prendisole, spazi tipici di un 43 – 44 piedi e il fatto di essere l’unico 40 piedi con un box doccia separato.

Le basi del successo ormai ci sono e sono ben radicate. Il mercato ha premiato le qualità marine e l’eleganza di Solaris Power, tanto da aver moltiplicato per cinque le sue vendite, che ora verranno rilanciate con il nuovo 40 Open. È una barca all’insegna degli spazi da vivere, sia all’aperto che all’interno.

Il comfort in navigazione è assicurato da tutti quegli elementi che Solaris Power sa proporre in modo mai banale e sempre con il massimo delle rifiniture. Si inizia con un prendisole che sorge su tre gavoni, per proseguire con un T-top (uno degli stilemi di Solaris Power) che ombreggia buona parte della coperta. L’allestimento della sala macchine è ampio, funzionale e con componenti di altissima qualità, in modo che la navigazione avvenga a bassa rumorosità e in assenza di vibrazioni. L’estetica inconfondibile di Solaris Power va di pari passo con la qualità costruttiva al vertice della categoria.

Solaris Power 40 Open è una barca bella ma che si distingue anche per le sue qualità marine. Il passaggio morbido sull’onda e la coperta asciutta sono garantiti anche con mare formato, così come la grande stabilità in navigazione e alla fonda, i bassi consumi e la conseguente grande autonomia. La propulsione è affidata a due motori Volvo Penta, che possono essere da 280 cv (benzina), 300, 380 e 440 cv (diesel), per velocità di punta che vanno da 30 a 42 nodi.

Da 1974 la marinità è la priorità progettuale di Solaris Power e la forma della carena è il primo e più importante elemento della marinità. Il cantiere ha sempre investito molto sullo studio delle forme di carena affidate a Brunello Acampora che vanta in questo campo un'esperienza ultra trentennale maturata anche nel campo degli offshore F1 da competizione e in questi anni le doti di navigazione dei Solaris Power hanno riscosso un consenso unanime da parte di clienti, di giornalisti e addetti ai lavori. La carena del 40 rappresenta un ulteriore step evolutivo delle collaudate e apprezzate carene di Solaris Power.

1/12

SCHEDA TECNICA - Solaris Power 40 Open

Lunghezza fuori tutto: 11,97 m

Lunghezza al galleggiamento: 10,62m

Larghezza massima: 3,85 m

Immersione: 0,73 m

Dislocamento a vuoto: 8.231 - 9.040 kg (motori diesel)

Dislocamento a pieno carico: 9.324 - 10.130 kg

Serbatoio carburante: 1.000 l

Serbatoio acqua: 250 l

Motorizzazione diesel : 2 x Volvo Penta D4 300

Motorizzazione diesel : 2 x Volvo Penta D6 380

Motorizzazione diesel : 2 x Volvo Penta D6 440

Motorizzazione a benzina: 2 x Volvo Penta VS 280

Velocità massima diesel : da 30 a 42 nodi

Velocità di crociera : da 20 a 27 nodi

Cabine: 1 (+ 1 Optional)

Bagni: 1 con Box doccia

Portata massima: 12 persone

Progetto: Brunello Acampora / Victory Design – Solaris Power Design Team

www.solarispower.com

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove