Sunbeam 32.1, fuori dagli schemi

Lo Studio J&J, in sinergia con il designer industriale Gerald Kiska, ha creato uno scafo che raccoglie le attuali tendenze d’avanguardia.

Sarà uno scafo del tutto fuori dagli schemi questo nuovo Sunbeam. Confermate le caratteristiche del cantiere, qualità costruttiva e cura artigianale, ma l’estetica è dirompente. Lo Studio J&J, in sinergia con il designer industriale Gerald Kiska, ha creato uno scafo ispirato ai racer con volumi prodieri svasati e dritto di prua inverso, raccogliendo quelle che sono le attuali tendenze d’avanguardia. E, con una scelta progettuale anticonvenzionale, il profilo laterale si presenta con la coperta di prua che si allarga sopra le fiancate per uno spazio superiore a quello del pozzetto. Le fiancate sono segnate da una grande apertura trasparente nella zona del mascone accentuando la personalità della barca.

La poppa è aperta con le manovre a ridosso della timoneria che ospita la doppia ruota per le due pale del timone. Lo scafo, 9,98 metri di lunghezza per 2,98 di baglio, con un piano velico di mq 60, è stato concepito per un Volvo da18 cv ma è possibile avere il propulsore elettrico da 8 kW. E negli interni, eliminate porte e angoli morti, si vive in un grande e luminoso loft.

www.sunbeam-yachts.com

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove