Gli Swan tornano nel Mediterraneo

Due eventi nel mese di Maggio riporteranno racer e cruiser del cantiere nel Mare Nostrum.

1/5

Nautor’s Swan riunisce un’imponente flotta che ben illustra la ricchezza della sua produzione in un evento privato presso la Marina di Scarlino, sulla costa toscana. Le anteprime mondiali si svolgeranno dal 22 al 30 maggio, offrendo ai futuri armatori la possibilità di conoscere da vicino il nuovo bluewater Swan 58, oltre a Shadow, il primo yacht a motore di Swan.

Anche le regate della Nation’s League prenderanno il via a fine maggio, quando gli equipaggi ClubSwan torneranno nel Mediterraneo per lo Swan Tuscany Challenge, organizzato dallo Yacht Club Isole di Toscana.

In programma dal 25 al 29 maggio, è la prima delle quattro regate organizzate quest’anno da Nautor’s Swan esclusivamente per le classi One Design.

Swan Worldwide Previews (22-30 maggio)

Durante la Swan Wordlwide Previews, i potenziali armatori e la stampa potranno visitare alcuni degli yacht della gamma Swan, inclusi due modelli mai stati visti in pubblico. Prima di tutto il nuovissimo 58, il primo bluewater cruiser di Swan. Disegnato da German Frers con ampi volumi e spazi di stivaggio a disposizione, mantiene l’aspetto elegante e le brillanti prestazioni propri del DNA Swan.

Ci sarà inoltre l’eccezionale opportunità di visitare e provare il bellissimo Shadow 43, il primo modello a motore firmato Swan, svelato in anteprima il 15 gennaio 2021. Con il suo ponte open walk-around e le linee dello scafo eleganti e senza compromessi, studiate per motorizzazioni fuoribordo fino a 1.050 cv, Shadow porta il nome Swan con orgoglio. Gli interni tipicamente Swan lo rendono ideale per crociere di più giorni, ma è anche un’eccellente barca sportiva per veloci crociere giornaliere o un limo tender.

“L’esclusivo ed emozionante mondo di Nautor's Swan sta iniziando la stagione con questa manifestazione molto importante per noi”, ha affermato Giovanni Pomati, CEO di Nautor Group. “Questa è la seconda edizione di un evento che permette ai nostri ospiti di vivere il brand a 360 gradi. In questi nove giorni, ci sarà l’opportunità di visitare gli ultimi modelli della gamma, con il nuovissimo Swan 58 e l’originale interpretazione di Nautor di un motoryacht, lo Swan Shadow 43. Non solo, i visitatori potranno vivere l’adrenalina delle regate e farsi coccolare dai servizi che siamo felici di offrire grazie al Nautor’s Swan Global Service e Nautor's Swan Brokerage and Charter nella splendida località di Marina di Scarlino, con la sua proverbiale ospitalità”.

Ormeggiati a Scarlino ci saranno anche altri tre modelli della straordinaria gamma Swan. Il primo è il nuovo Swan 48, un classico ormai alla sua terza generazione, reinterpretato da German Frers. Una barca veloce e stabile, con timoni di superficie ridotta, coperta allungata fino a poppa e un generoso volume interno con tre cabine doppie.

A rappresentare la linea Maxi sarà presente l’imponente “Solleone”. Consegnato nel 2015 su progetto di Frers, ha interni che lasciano senza fiato curati da Michele Bònan.

Swan Tuscany Challenge (25-29 maggio)

Il Tuscany Challenge segna il gradito ritorno delle regate monotipo Swan nel Mediterraneo dopo la pausa nel 2020, anno che ha visto solo due eventi in scala ridotta, sempre a Scarlino con l’organizzazione dello Yacht Club Isole di Toscana. Quest’anno sono 14 gli yacht iscritti e i loro skipper sono un misto di volti noti e nuovi arrivi: solo nella classe ClubSwan 36 ci sono ben cinque debutti. Dalla Norvegia alla Germania, dalla Spagna all’Italia, la maggior parte delle nazioni europee della vela sono presenti. Ci sono inoltre una forte rappresentanza di marinai russi e uno skipper norvegese-brasiliano.

“Hatari” del tedesco Markus Brennecke, attuale campione del mondo e vincitore della Coppa d’Oro e “Vitamina” Cetilar 2020 dell’italiano Andrea Lacorte si batteranno duramente per difendere i loro titoli. Il russo Dmitry Rybolovlev è alla ricerca della seconda vittoria consecutiva nella classe CS50, dopo il successo allo Swan OD Scarlino Warm-Up, con la sua barca ribattezzata “Sparti” (ex-Skorpidi). Affronterà alcuni scafi con equipaggi di grande esperienza, tra cui quello dell’armatore Leonardo Ferragamo, i cui figli sperano di primeggiare di nuovo con il loro CS36 “ThirtySix”.

C’è grande interesse per la partecipazione della modella Daria Strokous, che si è unita alla flotta CS36 con un team tutto al femminile composto da atlete olimpioniche come Sofia Bekatorou e Natalia Via Dufresne. In regata anche diverse star di Luna Rossa, come Francesco Bruni, tattico sul debuttante CS36 “Fra Martina” e Vasco Vascotto, in regata sul CS50 “Bronenosec”. Altri nomi di grande spicco sono Iker Martinez (tattico di “Ulika”), Jesper Radich (tattico di “Earlybird”), Bouwe Bekking (tattico di “Balthasar”) e Markus Wieser (tattico di “Hatari”).

“Questa seconda edizione del Tuscany Challenge apre una stagione ricca di eventi per Nautor. Le regate fanno parte del nostro DNA e lavoriamo duramente e con grande passione per creare l’opportunità di godere al meglio lo sport della vela in un’atmosfera positiva e ricca di energia”, ha affermato Enrico Chieffi, Vice Presidente di Nautor Group.

La competizione si svolgerà su 11 regate per ogni classe, seguendo un classico percorso “a bastone” di circa un’ora. Il tutto nelle acque riparate al largo della costa toscana di Scarlino, rinomata per la sua bellissima ambientazione e le brezze marine costanti. Essendo un evento monotipo, le regate saranno sempre serrate, con ingaggi combattuti, partenze mozzafiato e tanti bordi ravvicinati.

Il programma delle regate è stato ridotto lo scorso anno a causa della pandemia Covid-19, ma gli organizzatori hanno previsto un’attenta e completa copertura di test che garantiranno il suo regolare svolgimento. Non ci sarà il tradizionale villaggio e gli eventi sociali saranno limitati e in linea con le normative del Governo italiano in vigore in quel periodo.

Il Tuscany Challenge è il primo dei quattro eventi che quest’anno compongono la The Nation’s League, insieme al Sardinia Challenge, alla Copa del Rey e al biennale Nation’s Trophy. Facile prevedere regate molto combattute che culmineranno nello Swan One Design Worlds, che chiude la stagione e premierà i vincitori assoluti.

L’ambizioso programma di regate, unito all’opportunità di visitare yacht che vanno dal più lussuoso e grande cruiser Swan alla più nuova e piccola classe monotipo, segna un entusiasmante ritorno nel Mediterraneo per gli appassionati del marchio Swan.

www.nautorswan.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove