Tante novità sul Solaris 40

Dopo anni di latitanza, Solaris ritorna nel settore dei 40 piedi.

1/4

Con il nuovo modello, ancora disegnato dal progettista argentino Soto Javier Acebal, l’obiettivo era quello di creare uno scafo con prestazioni di carena e qualità della vita a bordo al livello di barche di fascia superiore. Così Acebal ha scelto forme di prua tonde con spigolo fino a metà scafo e, per compensare la galleggiabilità aumentata a prua, assegnare un’importante larghezza a poppa con due pale del timone che garantiscono grande stabilità di rotta. Novità nel pozzetto, più grande rispetto alla media della categoria, dove le due ruote del timone, non solo sono posizionate con la vista libera anche con sprayhood alzato, ma sono a 1,5 metri di distanza così da permette agevolmente il passaggio e offrire un’insolita sensazione di spazio mentre l’accesso ai passavanti dal pozzetto è facilitato da un gradino. Lungo 12,36 metri per un baglio massimo di 4,10 e piano velico di 100 metri quadri in bolina, il nuovo 40 è offerto con due diversi layout degli interni disegnati dall’architetto Roseo: due cabine e due bagni oppure tre cabine con due bagni.

www.solarisyachts.com

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove