MOTORE DIESEL SEMPRE PULITO

MOTORE DIESEL SEMPRE PULITO

Green Star lancia Diesel Power Cleaner, l’alleato di chi desidera avere un propulsore sempre in perfetta efficienza. La sua azione attacca e dissolve tutti i residui depositati nel sistema di iniezione garantendo, inoltre, un funzionamento ottimale dei filtri antiparticolato. Diesel Power Cleaner facilita l’avviamento a freddo, ottimizza la polverizzazione e la portata del carburante da parte degli iniettori, ripristina la potenza, la resa e le prestazioni tip...

UNICA ANTENNA PER TUTTO

UNICA ANTENNA PER TUTTO

Lo splitter RA201 di Glomex unisce VHF, AM/FM E AIS La dinamica azienda di Ravenna ha presentato di recente sul mercato il suo nuovo splitter RA201, grazie al quale è possibile utilizzare un’unica antenna VHF per ricevere simultaneamente i segnali radio AM/FM e AIS, oltre a poter utilizzare il ricetrasmettitore VHF. Si tratta di un componente compatto e facilmente istallabile ovunque, che richiede solo un’alimentazione a 12V dalla quale assorbe un massimo di 2...

L'Albero in più

L'Albero in più

Per tradizione la goletta è una barca da viaggio, generosa di comfort e prestazioni. Totalmente passata di moda. Proviamo, in versione moderna, a confrontarla con uno sloop. L’evoluzione dei nuovi materiali e i progressi nella conoscenza dei fenomeni che governano il movimento dell’aria attorno alle vele, permettono alle moderne imbarcazioni a vela di risalire il vento con grande efficienza, di navigare velocemente con venti leggeri e, allo stesso tempo, di riuscir...

IL PIU' PICCOLO, COME I PIU' GRANDI

IL PIU' PICCOLO, COME I PIU' GRANDI

Non ci sono differenze tra il nuovo piccolo gruppo elettrogeno Mase IS 2.6 da 2 kW a 3.000 giri (disponibile anche nella versione a IS 2.7 da 2,2 kW a 3600 giri 60 Hz) e i generatori più grandi e potenti realizzati dall’azienda di Cesena. La qualità dei prodotti Mase è stata trasferita anche sul modello d’ingresso della gamma, adatto alle imbarcazioni a vela e a quelle a motore che non dispongono dei volumi necessari per l’installazione di gruppi elettr...

Toughbook, pc portatile per esterni

Toughbook, pc portatile per esterni

Panasonic Toughbook CF-30 è un notebook studiato per l’impiego in ambienti esterni, robusto e resistente, ma “user friendly” grazie alla presenza di diverse interfacce e varie possibilità di trasferimento dei dati. Novità assoluta il processore Intel® CoreTM 2 Duo da 1,6 Gigahertz, Ram da 1 Gbyte (espandibile fino a 4 Gbyte). Il disco rigido è da 80 Gbyte e l’autonomia è di 7 ore. Nell’apparecchio è integrata la funzione Wlan conforme agli standard attuali IEEE 802...

Consumi sotto controllo con FloNET

Consumi sotto controllo con FloNET

In un periodo di costi del carburante sempre crescenti, questo strumento ha un’ importanza fondamentale nel ridurre i consumi dei motori, consentendo di regolare i giri del motore e la condotta l’imbarcazione alla velocità più efficiente. Floscan Instruments, azienda produttrice di strumenti per il controllo dei consumi dei motori, ha realizzato la nuova interfaccia Flonet, concepita per visualizzare sugli strumenti di navigazione (equipaggiati di ingresso dati NME...

40 e 50 cv di ultima generazione

40 e 50 cv di ultima generazione

Lanciato il nuovo motore Honda da 40 e 50 cavalli (il primo può essere utilizzato anche senza patente) che unisce varie tecnologie per ottimizzare i consumi e mantenere basse le emissioni senza rinunciare a prestazioni brillanti. Nei due modelli ritroviamo la tecnologia Blast (Boosted Low Speed Torque), utilizzata la prima volta nel 2006 con il 75 e il 90 cv, che consiste in una modalità che entra in azione in caso di brusche accelerazioni variando il rapporto aria/be...

Potenze in gara

Potenze in gara

A quota 480 con tre capolavori. Yanmar, Cummins, Fpt e Volvo Penta. Fpt riprende il gruppo con l'N400. Ora la parola passa ai concorrenti che non hanno intenzione di fare i gregari. Per i sei cilindri superveloci la sovralimentazione è spinta e l'elettronica al top A riaccendere il lumicino sulla fascia di potenza tra i 480 e i 500 cavalli ci ha pensato Fpt (Fiat Powertrain Technologies). Il braccio motoristico del Gruppo Fiat, in sordina e lontano dai grandi app...

I geni diversi

I geni diversi

In generale sulle barche a vela, che sono ormai tutte supermotorizzate, vengono usati per lunghi periodi a potenze e regimi molto inferiori al massimo e a quello di progetto per uso continuativo le case hanno talvolta lavorato più che sulla potenza sulla loro capacità di adattarsi a diverse condizioni. Per fare un esempio concreto è tipico con un quindici metri a vela navigare a sette, otto nodi con il motore a 2.300 giri, quando questo può arrivare a 3.400/3.600. ...

Fuoribordo esplorando le medie potenze

Fuoribordo esplorando le medie potenze

L’originario motore a due tempi prevedeva l’afflusso della miscela di aria, benzina e olio attraverso il carter e da qui verso la camera di scoppio. Risale al 1995 l’introduzione dell’iniezione diretta nei motori fuoribordo e a introdurla per prima fu l’americana l’Omc. Seguirono a ruota Mercury e Mariner con il progetto Optimax che riprese uno studio dell’australiana Orbital, mentre Yamaha elaborava il sistema Hpdi e Evinrude adottava l’iniettore pompa Ficht, svilupp...

Speciale vele

Speciale vele

Cosa serve per conoscere, scegliere e farsi confezionare le vele giuste per la propria barca. I materiali e la tecnologia. Come orientarsi in questo mercato. Prima di lanciarsi nell’acquisto di un gioco di vele è bene conoscere la propria imbarcazione e il programma di navigazione che abbiamo in mente: crociera d’altura, mediterranea, crociera regata (regate di circolo da week end) o regate di circolo, regate d’altura. Come per ogni mare esiste una barca, se non giusta...

Estate storta

Estate storta

Una collisione lontano dalla costa, un incendio a bordo, furti, truffe. Non serve incrociare le dita, l’estate è il periodo più caldo per tutti gli incidenti e i sinistri marittimi. Come reagire quando le cose vanno male davvero. “Ci hanno sfiorato in alto mare, a 10 miglia dalla costa. Ci hanno mancato per un pelo, poteva essere una strage. Abbiamo avvisato la Capitaneria locale”. Questa in sintesi la lettera di uno skipper che ha vissuto la drammatica esperi...

Batterie guasti e rimedi

Batterie guasti e rimedi

Tanti piccoli trucchi che consentono di recuperare l’integrità e le prestazioni degli accumulatori di bordo. Quando la batteria sembra non volersi più ricaricare, esistono alcuni rimedi. Se si tratta di un inizio di solfatazione è possibile tentare di ricaricarla a corrente bassissima per 20–40 ore, con una tensione di equalizzazione (16 V per batteria a 12 V: cfr. più avanti nel paragrafo). La corrente dovrà essere di circa 2–4 A per ogni 100 Ah di capacità della ...

Internet a bordo

Internet a bordo

Navigare in Internet Sono ormai molte le possibilità per chi non vuole perdere le enormi potenzialità di Internet a bordo. Vediamo le soluzioni tecniche più diffuse. Parliamo delle diverse possibilità che ha a disposizione chi deve comunicare e ricevere dati a bordo con una particolare attenzione per le possibilità di un altro tipo di navigazione che è quella sulla rete internet. In barca non si può essere “cablati” e quindi tutti i sistemi di comunicazione ...

Navigare ai tropici

Navigare ai tropici

Per una crociera a queste latitudini sono richiesti un allestimento della barca più complesso e alcune precauzioni. Per navigare in autonomia e tranquillità. Utilizzare la propria barca come una casa-mobile cercando di vivere al meglio in qualsiasi luogo del mondo è il sogno di molti armatori. Oggi, grazie a qualche piccolo accorgimento, è possibile attrezzare la propria imbarcazione per adattarla all’area di navigazione prescelta e godere di alcuni comfort ai qua...

Speciale navette

Speciale navette

Nella vita, come nella scelta di una barca, è questione di valori. Se i vostri sono la velocità, le linee aggressive, frequentare località alla moda, probabilmente una navetta non fa per voi. Se invece siete ricchi di tempo, amate il mare, amate viverlo con calma e a lungo, e vi piace anche quando è arrabbiato e volete arrivare dove altri non arrivano, allora forse potreste essere interessati ad altri tipi di barca: explorer, expediton, trawler, navetta. ...

Trasmissioni: dal motore all'elica

Trasmissioni: dal motore all'elica

Trasmissioni: dal motore all'elica

Primi risultati del Virtual Regional Maritime Traffic Centre

Primi risultati del Virtual Regional Maritime Traffic Centre

Dopo un anno e passa di lavoro si fa un bilancio del funzionamento del Virtual Regional Maritime Traffic Centre (V-RMTC), sistema che realizza un tracciamento dei movimenti delle unità in navigazione nel Mediterraneo ai fini della sicurezza. Duemila tracce al giorno, oltre 400.000 dati sulle navi in transito, sono le informazioni raccolte in un anno. Il sistema è nato da un’iniziativa della Marina Militare italiana e si basa su una rete virtuale che colleg...

Gestione tecnica della nave a Viareggiofucina

Gestione tecnica della nave a Viareggiofucina

Viareggiofucina the school of yachting organizza un nuovo corso di Gestione tecnica della nave e manutenzione di bordo, dal 3 al 6 Dicembre 2007 Informazioni presso Viareggiofucina Tel/Fax +39 0584.389.731 www.viareggiofucina.it Le iscrizioni devono pervenire entro il 25 novembre

Tecnologie nautiche uno sguardo sul domani

Tecnologie nautiche uno sguardo sul domani

In Veneto il convegno Udicer-Nautitest e Atena La tecnologia d’avanguardia nel naviglio da diporto. Temi d’attualità e materiali del futuro. Era ideato e organizzato da Udicer/Nautitest, Organismo notificato alla Comunità Europea per la certificazione CE delle unità da diporto, e da Atena (Ass. Italiana di Tecnica Navale nella settecentesca villa Contarini di S. Basegio, in Fiesso d’Artico (Ve), sede dell’Udicer, un convegno per mettere a fuoco temi strettamente d...

Caricare le batterie

Caricare le batterie

Perché siano efficienti e durature è necessario operare secondo le giuste modalità e dotarsi di alternatore, caricabatterie o generatore di potenza adeguata. Tante o poche che siano, le batterie, per poter essere ricaricate completamente, necessitano di una ricarica a tre stadi con diversi valori di tensione, ma è bene verificare che il tipo di alternatore, caricabatteria o generatore siano adatti e della giusta potenza. Un alternatore di solito deve essere dim...

Navionics Platinum vince ancora

Navionics Platinum vince ancora

L’azienda leader nella cartografia elettronica riceve il prestigioso premio statunitense NMEA per il secondo anno consecutivo Navionics, azienda leader nella cartografia elettronica, ha annunciato che Platinum, la sua cartografia multidimensionale, ha appena ricevuto il premio NMEA (la statunitense National Marine Electronics Association) per il 2007. Tributato in occasione dell’annuale Convention NMEA tenutasi a Jacksonville in Florida, il prestigioso riconoscimen...

Esplode batteria in barca, diportista ferito

Esplode batteria in barca, diportista ferito

Dramma a Punta Ala, nel porto turistico, dove un diportista rischia di perdere un occhio a causa di un incidente anomalo: lo scoppio della batteria della propria barca. Lorenzo Lubatti, 57 anni, è stato colpito in viso da detriti e da acidi della batteria, scoppiata improvvisamente. L’armatore si trovava da solo nella sala macchine del suo motorcruiser di 12 metri, ormeggiato in porto. Lubatti, che è medico anestesista, nonostante la grave ferita è riu...

Motori potenti in spazi ridotti

Motori potenti in spazi ridotti

Potenza sì, ma in spazi ridotti. Seguendo soluzioni automotive di ultima generazione. Componenti in miniatura e un’elettronica super delineano gli scenari futuri. Domanda. Per quale motivo il risultato che ci si presenta davanti aprendo il forno, seppur perseguito con tecnica scrupolosa, non è mai all’altezza della foto pubblicata sul ricettario di turno? Bella domanda. Eppure abbiamo utilizzato gli stessi ingredienti. Spendendo, magari, un occhio della testa per ...

Entrobordo tra 700 e 800 cv

Entrobordo tra 700 e 800 cv

Medio massimi d’autore Tra i 700 e gli 800 cavalli. Caterpillar, Cummins, Iveco, Mtu, Volvo e Yanmar. I grandi nomi si sfidano a colpi di tecnologia. E dietro l’angolo sostanziose novità. In tandem muovono imbarcazioni tra i 50 e i 65 piedi. Ma non disdegnano le sale macchine di ‘tranquilli’ 70. Sono motori importanti, con cilindrate comprese tra gli 11 e i 15 litri. Colossi che arrivano a pesare sino a 1.500 chili. Ecco le unità da diporto che co...

A tutto monitor

A tutto monitor

Con un monitor oggi si può controllare tutto. Dagli impianti alla sala macchine, dalla navigazione all’intrattenimentoalla sicurezza. Per fare questo esistono software che gestitscono le informazioni. Durante la costruzione di uno yacht è sempre più frequente, da parte dell’ armatore, la richiesta di personalizzare secondo il proprio stile gli ambienti della barca, non soltanto nella scelta degli arredi, indicando finiture e materiali, ma anche dedicando particolare...

Entrobordo 50 cv per la vela

Entrobordo 50 cv per la vela

Moto perpetuo Ausiliari della fascia media, i 50 cavalli sono 4 cilindri aspirati. Rumore e consumi ridotti sono un must per questi motori che non si fermano mai. I motori della fascia di potenza attorno ai 50 cavalli trovano applicazione nel mondo della vela, andando a motorizzare imbarcazioni tra i 30 e i 40 piedi. Le unità che si affacciano in questo segmento sono tutte di origine industriale con iniezione indiretta e regolazione meccanica. L’aspirazione è na...

Avvolgifiocco

Avvolgifiocco

Dentro l’avvolgitore Deus ex machina delle vele di prua fa ormai parte di ogni barca. I nuovi modelli e un ragionamento sui prezzi. Per quanto l’idea di compromesso possa suonare sgradevole, il rollafiocco sembra essere un esempio ben riuscito, in cui i vantaggi sono superiori ai disagi, tanto da diventare una dotazione fissa sulle barche da crociera. La comodità di avere una vela di prua che non deve essere ammainata, piegata e stivata, dispiegabile...

Entrobordo novità in vista

Entrobordo novità in vista

Cosa vedremo nelle fiere? Al via la rincorsa alle trasmissioni fatte in casa. I primi passi sono di Yanmar, ma Fpt non vuole perdere la corsa. Intanto Mtu punta sulle alte potenze. Che anche quest’anno tengono banco. Si scaldano i motori in vista del Salone di Genova, che si preannuncia ricco di novità nel settore degli entrobordo e delle trasmissioni e foriero di cambiamenti per il futuro. Risolto l’annoso problema delle emissioni con iniezioni di elettronica sp...

3/4 Kw sotto torchio

3/4 Kw sotto torchio

Un piccolo generatore è autonomia e sicurezza. Ne abbiamo provati cinque per capire meglio. Sono tutti molto validi. Il generatore è uno dei primi accessori cui si pensa quando si vuole allargare il campo di azione della barca cercando nuova autonomia, è infatti uno di quegli impianti che contribuisce a compiere un passo avanti sul piano dell’ autonomia. Negli anni i consumi energetici di bordo si sono molto ridotti, molti accessori hanno fatto passi avanti notevoli...

General Motors acquista Vm Motori

General Motors acquista Vm Motori

General Motors Corporation ha annunciato il 17 luglio scorso di avere concluso una joint venture con il gruppo Penske Corporation per l’acquisto del 50 per cento del pacchetto azionario della società italiana Vm Motori SpA cha sviluppa e produce motori diesel a Cento, in provincia di Ferrara. L’investimento rafforza le relazioni già esistenti con Vm Motori, la competenza di Gm all’ interno di Gm Powertrain Europe (società che ha sede a Torino) e la profonda collaborazi...

Fuoribordo fai da te

Fuoribordo fai da te

Nonostante le cure che tutti i giorni dedichiamo al nostro motore, basta un attimo di disattenzione per fare un danno. Vediamo come intervenire senza dover ricorrere a mani più esperte. Un momento di disattenzione in retromarcia, il moletto in cemento, un’ondina improvvisa provocata dal solito maleducato e crack! L’aletta anticavitazione si spezza, rendendo visibile l’elica dall’alto e il piede monco. A parte ogni considerazione estetica, non è consigliabile lascia...

Lubrificanti

Lubrificanti

L’attrito genera calore in quantità tale da poter provocare la deformazione permanente o la fusione delle parti, l’usura dipende dalle notevoli sollecitazioni, o dalle perdite di materiale asportato dai micro urti che avvengono durante il funzionamento della macchina. La lubrificazione è il rimedio a questi inconvenienti, ma ai lubrificanti, come vedremo, sono demandati altri compiti specifici e non meno importanti. All’apparire degli olii minerali, quelli naturali and...

Giubbotti autogonfiabili

Giubbotti autogonfiabili

Ufficialmente si chiamano “cinture di salvataggio autogonfiabili”, sono state equiparate dalla legge italiana ed europea a quelle “a stola a galleggiabilità intrinseca”, cioè i tradizionali giubbotti salvagente rigidi. Possono quindi sostituire questi ultimi come dotazione di bordo (e sono obbligatori per chiunque navighi oltre i 300 metri dalla costa) purché ad attivazione automatica (si gonfiano da soli a contatto con l’acqua) e marchiati CE. Ne abbiamo allora prova...

Generatori, energia portatile

Generatori, energia portatile

Energia portatile Utili per le emergenze a bordo e per lavori in banchina. La prova di nove modelli, dagli economici cinesi 2T ai tecnologici giapponesi 4T. La voglia o la necessità di produrre energia prima o poi arriva. Il desiderio nasce dal senso di autonomia, dalla sensazione di non dover essere legati a una banchina, a un cavo di rete. C’è anche per molti il senso di sicurezza di poter ricaricare le batterie anche in caso di decesso delle principali, una c...

Speciale crociera

Speciale crociera

Andar lontano... e restarci. L’autonomia è tra i pregi meno valutati di una barca. Ma è quello che serve per la massima libertà d’azione in viaggio. Agosto 2006. Quasi un anno fa. In quel mese, la Guardia Costiera è uscita in mare per soccorrere 4.878 diportisti a bordo di 1.569 barche. Fortunali? Disastri o incendi? Naufragi? No. Per il 70% dei casi, queste quasi 5.000 persone – una piccola folla – andavano alla deriva per mancanza di carburante. ...

La coppia vincente

La coppia vincente

Il mare, per il settore motoristico, rappresenta un porto franco, una riserva, una sorta di non-luogo dove si concretizzano i desideri più alti. In effetti il settore del diporto è davvero strano (almeno per chi ha un approccio distaccato). Tanto strano da apparire un sogno. E per certi versi lo è. Gli ultimi Saloni della nautica hanno offerto una chiara chiave di lettura di quello che ci prospetta il futuro. Sì, perché in questo settore il presente sembra già passato...

Honda BF 2.3

Honda BF 2.3

Honda BF 2.3 E’ stato il primissimo motore “minimo” a quattro tempi e conserva delle caratteristiche positive molto utili per il tender. Grazie alle numerose parti di plastica è il quattro tempi marino più leggero, ha la frizione centrifuga come i motorini da strada e basta dare gas per muoversi, toglierlo per fermare l’elica che oltre tutto smette di girare e fa da freno. La spinta però è modesta, condita da un rumore intenso che non abbiamo del tutto compreso...

Yamaha DF 2.5

Yamaha DF 2.5

Yamaha 2.5 E’ arrivato tra i primi sul mercato dei piccolissimi quattro tempi. Ben costruito, pur restando leggero, colpisce per la rotondità di funzionamento e per il fatto che sembra di aver a che fare con un motore più studiato di altri, forse per onore di marchio che deve difendere la sua immagine dalle moto ai pianoforti. Per esempio c’è un grande lavoro per ridurre le vibrazioni che si apprezza soprattutto con la barca a vela, dove i motori più agrico...

Suzuki DF 2.5

Suzuki DF 2.5

Suzuki DF 2.5 Per anni il costruttore giapponese ha avuto in catalogo il best seller del settore, un 2,2 cavalli due tempi che pesava undici chili e ha arredato la poppa di molte barche. Di piccola cilindrata rispetto alla concorrenza diretta era ideale per facilità d’avviamento, maneggevolezza e consumo per i tender minimi e anche i più grandicelli se si rinunciava a planare. Purtroppo l’esigenza di passare al quattro tempi lo ha fatto sparire dal mercato ...

Johnson 2,5 cv e 3.5

Johnson 2,5 cv e 3.5

Johnson 2,5 cv Un motore molto leggero pur nella sua architettura a quattro tempi che una volta aperta la calandra dichiara la sua provenienza “made in Tailandia” che trova riscontro nella costruzione meno raffinata di altri. Spinge bene dimostrando una certa potenza nonostante una rotazione non del tutto regolare (simile anche sul Suzuki che proviene dalla stessa fabbrica) interrotta da qualche colpo di tosse. Lo abbiamo lasciato girare per capire se era q...

Mercury 3.3 cv e 2.5

Mercury 3.3 cv e 2.5

Mercuri 3.3 cv Un motorino molto maneggevole, piccolo e leggero con una spinta decorosa anche se non ci è apparsa ai vertici, come tutto sommato ci aspettavamo da un due tempi dello storico marchio. Facile da avviare e da usare ha il comando del gas sul frontalino che tende a perdere la posizione con le vibrazioni anche se si è regolata stretta la frizione della levetta. D’altra parte è difficile pensare che si possa pilotare tenendo una mano sul gas e l’altra sull...

Selva Zadar 4 cv

Selva Zadar 4 cv

Selva Zadar 4 cv Il più “motore” tra quelli provati, anche perché è il più pesante e robusto con tutti i pregi e i difetti che questo comporta. Mentre i concorrenti, quasi tutti, si maneggiano quasi con una sola mano questo richiedepiù attenzioni e forza fisica, ma una volta sullo specchio di poppa spinge con gagliarda decisione in tutte le condizioni. Con una cilindrata maggiore e poco peso in più esiste in versione 6 cavalli ed è un classico per i tender ...

Motori per tender

Motori per tender

In pochi anni il panorama dei piccoli motori per tender è radicalmente cambiato, spinto dalle norme contro l’inquinamento, e i piccoli motori due tempi sono stati gradualmente sostituiti dai piccoli quattro tempi, più complessi ma meno inquinanti. Almeno in termini “filosofici”, perché in termini di impatto ambientale reale abbiamo i nostri dubbi che sia, per questo livello di potenza e impiego annuale, un vero passo avanti. Ma il mercato è andato in questa direzione ...

Scandagliare il fondale con Furuno FL-7000

18 novembre 2005 L'idea di usare l’ecoscandaglio come strumento anticollisione non è nuova, ma è del tutto particolare questo strumento della Furuno poiché permette di scandagliare, a basse velocità, l’andamento del fondale sia sotto che davanti all’imbarcazione. In pratica si visualizza un’area con un angolo di 90 gradi davanti alla prua e restituisce una visualizzazione a semicerchio che permette di evitare scogli e arenamenti in vicinanza di coste e zone...

Deljian: generatore, dissalatore, aria condizionata

Luglio 2005 Prima a bordo c’era un generatore, un dissalatore e un impianto di aria condizionata. Tre pezzi, tre pesi, tre installazioni, tre manutenzioni. Oggi c’è Deljian: un pezzo unico, tre funzioni – generatore 6 kW, dissalatore 100 lt/h, condizionatore 31.000 BTU/h –, una sola manutenzione, un solo peso. La realizzazione dell'idea è opera di Bianchi e Cecchi, storico marchio della nautica italiana, che dopo quattro anni di lavoro e un investimento...

Le rotte della comunicazione

Le rotte della comunicazione

La tecnologia mette a disposizione una miriade di apparecchi di comunicazione , tra i quali non sempre è così facile orientarsi. Le sigle, le marche, gli acronimi sono tanti, in grado di disorientare anche un utente preparato: Blu, Inmarsat, Globalstar, Iridium, HF, Orbocom, Standard C, Mini M, AIS, Thuraya, Elsacom... Ogni mezzo di comunicazione ha una particolare fruizione che spesso è indipendente dai contenuti trasmessi, gli apparecchi possono infatti esser...

Sistemi satellitari

Sistemi satellitari

La tecnologia mette a disposizione una miriade di apparecchi di comunicazione , tra i quali non sempre è così facile orientarsi. Le sigle, le marche, gli acronimi sono tanti, in grado di disorientare anche un utente preparato: Blu, Inmarsat, Globalstar, Iridium, HF, Orbocom, Standard C, Mini M, AIS, Thuraya, Elsacom... Ogni mezzo di comunicazione ha una particolare fruizione che spesso è indipendente dai contenuti trasmessi, gli apparecchi possono infatti esser...

Scegliere le eliche di manovra

Scegliere le eliche di manovra

Le eliche di prua sono divenute un accessorio irrinunciabile sulle barche moderne che superano i quattordici metri e sono sempre più numerosi i diportisti che decidono di farle installare. Un elemento di sicurezza e comfort. Si tratta sostanzialmente di eliche poste trasversalmente allo scafo che permettono di far ruotare o spostare lateralmente l’imbarcazione durante le manovre di ormeggio. Esistono vari tipi: montate a prua o a poppa, fisse o retrattili, elettri...

Dissalatori Tecnicomar

Giugno 2004 Tecnicomar presenta Minimar, il dissalatore a osmosi inversa ideale per le imbarcazioni che non hanno generatore elettrico. Compatto e di semplice installazione, l’impianto è montato su una struttura in acciaio inox e tutti i componenti sono ben raggiungibili per l’ispezione e la manutenzione. Minimar produce fino a 45 litri/ora alimentato a 12 o 24 Volts c.c. da batterie, pannelli solari e mulini eolici a basso consumo energetico assorbendo solo 12 o ...

Le ultime prove