Tre prove nella prima giornata di regate del 420 Frecciarossa World Championships

Il vento da levante intorno ai 10 nodi ha permesso al comitato di regata di dare le prime partenze alle ore 10:30. Nel corso della mattinata il vento è aumentato fino a raggiungere i 14 nodi per poi calare leggermente nel corso dell’ultima prova.

1/7

Con le tre prove di ieri il comitato recupera una delle due prove annullate il primo giorno per mancanza di vento e si prepara a concludere le fasi di qualificazione per le flotte Men/Mixed con altre tre prove. Nella classifica riservata agli Under 17 con 67 iscritti, in prima posizione troviamo gli spagnoli Jaime Ayarza con Mariano Hernandez (13-2-1 i parziali di giornata) seguiti dagli italiani Venturino-Vulcanile (2-6-46) e dai francesi Schemmel-Boudard (5-4-12).


Nella classifica riservata agli equipaggi maschili e misti, con ben 90 iscritti divisi in due flotte, a comandare la prima giornata è l’equipaggio statunitense composto da Will Michels e Spencer Kriegstein (2-11-1), in seconda posizione Giannoulis-Giannoulis per la Grecia (12-1-3) e terza piazza per gli spagnoli Riquelme-Perez (1-3-13).


Nella flotta femminile con 53 iscritte sono le spagnole Paula e Isabel Laiseca a comandare la prima giornata (13-1-1) seguite dalle connazionali Ballester-Perello (1-4-2) e dalle statunitensi Lahrkamp-McNamara (2-7-6). Per domani il comitato di regata presieduto da Mario Lupinelli e Gabriella Gabrielli prevede di dare il primo segnale di avviso alle ore 11 con l’intento di recuperare un’altra delle prove annullate ieri e chiudere la fase di qualificazione per la flotta Men/Mixed e poter così iniziare le fasi finali da dopodomani con flotte divise in Gold e Silver. Le previsioni per domani mattina danno vento sempre da levante con intensità intorno ai 12 nodi.


Tra le novità di questa edizione, il Mondiale 420 è stato anche lo scenario per la gestione virtuale del campo di regata grazie all’utilizzo delle boe da regata robotiche MarkSetBot. Queste utilizzano la tecnologia GPS per portarsi su una posizione specifica e mantenere la posizione senza ancoraggio fino a quando non viene cambiata la posizione assegnata. Con un'interfaccia mobile user-friendly, le possibilità di riposizionamento rendono semplice e precisa la gestione della regata in qualsiasi condizione e, soprattutto, con un grande risparmio di mezzi e personale in mare.

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove