25 febbraio 2020

Venezia un boat show ancora più green

A Venezia prosegue a pieno ritmo la preparazione della edizione 2020 del salone nautico, in programma dal 3 al 7 giugno prossimi, che si annuncia più ricco di espositori ed eventi. Aumenta la superficie espositiva sia in acqua sia a terra. Attese più barche a vela, motori ibridi in un contesto sempre più sostenibile

1/2

Si torna in Arsenale dal 3 al 7 giugno per il Salone Nautico Venezia che, dopo il debutto, si conferma come un appuntamento a cui i grandi cantieri vogliono partecipare, sia per il valore della città e la sua capacità di ospitare grandi eventi sia per il mercato orientale che ha dimostrato grande interesse. La volontà nella prossima edizione è anche di avere più barche a vela, dibattere le tematiche ambientali con il focus su motori ibridi e innovativi. Il boat show vuole diventare una "full floating experience" e ha tutte le carte in regola. Resta il positivo approccio trasversale all'evento, non solo focalizzato sull'aspetto commerciale ma anche sulla cultura e sullo spettacolo, aperto a diversi target di visitatori ma anche ai cittadini locali.

Ha inoltre e ottenuto la certificazione ISO 20121 da parte di Bureau Veritas Italia per la sostenibilità dal punto di vista ambientale, sociale ed economico nelle fasi di progettazione, gestione e realizzazione. La chiusura delle iscrizioni per gli espositori è prevista per il 29 febbraio.

Il Comune ha deliberato a favore di lavori di ristrutturazione di due zone dell’Arsenale a disposizione della manifestazione, aumentando così gli spazi espositivi con l’edificio N116 nella zona denominata Casermette e con i lavori alla banchina detta la Nuovissima.

Venezia è la città principale per quello che si può definire un ‘nuovo’ mercato orientale, è il punto di partenza di un lungo percorso che, lungo la costa croata, in Montenegro, in Grecia, finisce a Costantinopoli/Istanbul. La città inoltre ha dei punti di forza importanti, come un aeroporto efficiente e location insuperabili per ospitare eventi dedicati con armatori e potenziali clienti.

L'anno scorso circa 30.000 persone hanno visitato il salone e ci si aspetta un numero maggiore anche se l’obiettivo è la qualità più che i numeri.

Nell’ambito delle iniziative collaterali ritorna la mostra sul design alla Tesa 113 proposta in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia. Il titolo è “Sustainable Sailing”.

Quest'anno la Mostra Internazionale di Architettura si svolge nella vicina area dell'Arsenale (estremità sud). Aprirà al pubblico il 23 maggio e come sempre porterà molta vita alla città. Questo evento attira un pubblico interessato al design, che sta diventando un punto chiave nella nautica di alto livello e un motore di marketing per tutti i cantieri. Si tratta di un pubblico di target interessante perché gli appassionati di arte o di architettura hanno spesso, tra le loro proprietà, anche una barca per il tempo libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove